FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

TEMPO REALE

Hamas: "Respingeremo ogni piano per Gaza che non ci includa" | Erdogan: "Se Israele non sarà fermato punterà alla Turchia"

Israele chiede evacuazioni da altri quartieri nel nord di Gaza

Fotogallery - Truppe israeliane al confine con la Striscia di Gaza

La guerra in Medioriente tra Israele e Hamas giunge al giorno 222.

Hamas: "Respingeremo ogni piano per Gaza che non ci includa". Erdogan attacca Israele: "Se non sarà fermato punterà alla Turchia. Continueremo a stare dalla parte di Hamas che lotta per l'indipendenza del suo territorio e difende l'Anatolia". L'esercito israeliano chiede ai palestinesi di altri quartieri del nord di Gaza di evacuare, mentre prosegue l'operazione contro i fondamentalisti a Jabalya. Gli Stati Uniti ritengono che lo Stato ebraico abbia ammassato abbastanza truppe per lanciare l'attacco a Rafah.

  • 15 mag

    Hamas: "Respingeremo ogni piano per Gaza che non ci includa"

    Ismail Haniyeh, capo dell'ufficio politico di Hamas, ha affermato in una dichiarazione ripresa da Times of Israel che qualsiasi piano per il dopo guerra a Gaza che escluda Hamas sarà respinto dall'organizzazione. Nella stessa dichiarazione, Haniyeh ha accusato Israele per l'attuale stallo nei negoziati per un cessate il fuoco e la liberazione degli ostaggi.

  • 15 mag

    Hezbollah: "Attacco con droni contro una base in Israele"

    Hezbollah ha rivendicato un attacco con droni su una base militare nel nord di Israele, vicino a Tiberiade.

  • 15 mag

    Netanyahu: "Con Hamas nessun governo a Gaza, neanche Anp"

    "Finché Hamas resta a Gaza, nessun altro governerà la Strscia: certamente non l'Autorità nazionale palestinese". Lo ha detto il premier israeliano Benyamin Netanyahu in risposta alle dichiarazioni del ministro della difesa Yoav Gallant. "Non sono disposto a passare da Hamastan a Fatahstan", ha detto riferendosi alla parte politica dominante dell'Anp, Fatah.

  • 15 mag

    Ben Gvir chiede le dimissioni di Gallant 

    Il ministro della Sicurezza nazionale Itamar Ben-Gvir e il ministro delle Comunicazioni Shlomo Karhi hanno chiesto di destituire il ministro della Difesa Yoav Gallant dopo che ha chiesto al premier Netanyahu di "dichiarare che Israele non governerà la Striscia di Gaza". "Un simile ministro della Difesa deve essere sostituito per raggiungere gli obiettivi della guerra", ha detto Ben Gvir citato da Haaretz. "Dal punto di vista (di Gallant), non c'è differenza se Gaza sarà controllata dai soldati israeliani o dagli assassini di Hamas".

  • 15 mag

    Gallant ordina lo stop di al Jazeera anche in Cisgiordania 

    Il ministro della Difesa israeliano Yoav Gallant ha dato istruzioni al capo dell'Idf di prepararsi a chiudere le trasmissioni di Al Jazeera in Cisgiordania. Lo riferisce la radio militare israeliana. 

  • 15 mag

     Netanyahu: "Non c'è e non ci sarà crisi umanitaria a Rafah"

    "Le nostre forze stanno combattendo in tutta la Striscia di Gaza, a Jabalya, Zaitun e Rafah. Lo facciamo evacuando la popolazione civile e adempiendo al nostro impegno nei confronti dei loro bisogni umanitari. I nostri sforzi responsabili stanno dando i loro frutti". Lo ha detto il premier Benyamin Netanyahu secondo cui "finora a Rafah è stato evacuato dalle zone di combattimento quasi mezzo milione di persone. La catastrofe umanitaria di cui hanno parlato non si èmaterializzata, né si materializzerà".

  • 15 mag

    Esercito Israele: "Terroristi vicini ad auto Onu a Rafah" - VIDEO

  • 15 mag

    L'esercito: "60 razzi lanciati dal Libano verso il nord di Israele"

    L'esercito israeliano afferma che una raffica di circa 60 razzi e' stata lanciata dal Libano verso il nord di Israele, mirando principalmente al Monte Meron, in cima al quale si trova una sensibile base di controllo del traffico aereo. Lo riporta il Times of Israel. L'Idf ha spiegato che molti dei razzi sono stati intercettati dalle difese aeree, mentre alcuni hanno causato "lievi danni". Non si registrano feriti.

  • 15 mag

    Erdogan: se Israele non sarà fermato punterà alla Turchia

    "Non pensate che Israele si fermerè a Gaza, se questo Stato terrorista non viene fermato, prima o poi metterà gli occhi sull'Anatolia con l'illusione che sia una terra promessa". Lo ha affermato il presidente turco Recep Tayyip Erdogan, come riporta Anadolu.