FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Hunter, il bimbo che salva i cuccioli di rinoceronte rimasti orfani

Ha 11 anni e vive in Sudafrica. Finora è riuscito a raccogliere 14mila euro e nel suo Paese è diventato una piccola celebrità

E' da quando ha otto anni che Hunter Mitchell, un bimbo del Sudafrica, si dedica ai rinoceronti. La sua missione è prendersi cura dei cuccioli rimasti orfani che non sopravviverebbero senza il suo sostegno. Ad oggi Hunter, che di anni ne ha 11, è riuscito a raccogliere 14mila euro attraverso la sua pagina Facebook "Raise the Baby Rhino with Hunter".

Hunter, il bimbo che salva i cuccioli di rinoceronte rimasti orfani

"Tutto è iniziato il 31 dicembre 2015, quando ho sentito parlare di un rinoceronte abbandonato all'Aquila Private Game Reserve. Ho capito che i rinoceronti sono in grave pericolo e ho voluto aiutare il cucciolo tentando di raccogliere dei soldi. Così ho chiesto a mia madre di aprirmi una pagina Facebook perché so che molte persone ci vanno", racconta il bimbo.

Hunter, grazie alla sua battaglia in difesa dei rinoceronti, è diventato una piccola celebrità nel suo Paese. Gira per le scuole e viene chiamato ospite in televisione per sensibilizzare l'opinione pubblica sul tema, perché soprattutto nei Paesi africani sono tanti i cuccioli di rinoceronte che restano orfani a causa dei bracconieri che uccido gli esemplari adulti per impossessarsi dei loro corni.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali