FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

"Ho troppo caldo sotto la tuta anti-Covid" e l'infermiera si presenta in bikini: sanzionata

Allʼospedale regionale di Tula, in Russia, lʼiniziativa dellʼoperatrice non è piaciuta, anche se la 20enne ha provato a difendersi: "Non credevo che la protezione fosse così trasparente"

"Avevo caldo e non credevo che la tuta anti-Covid fosse così trasparente". Ha tentato di giustificarsi con queste parole l'infermiera 20enne dell'ospedale regionale di Tula, in Russia, quando la sua foto in bikini mentre era in servizio nel reparto Malattie infettive, dal web, è rimbalzata sulla scrivania dei dirigenti del nosocomio e del dipartimento regionale della Salute. A nulla sono valse le sue scuse e l'operatrice è stata sanzionata "per non coformità ai requisiti dell'abbigliamento sanitario".

La foto dell'infermiera in bikini è arrivata alla redazione di newstula.ru da un lettore che l'aveva accompagnata con alcuni dettagli circa il contesto nel quale l'aveva scattata.

 

La donna, infatti, era in servizio al reparto Malattie Infettive dell'ospedale di Tula e, per il troppo caldo patito durante il suo turno in corsia, a causa dei dispositivi di protezione anti-coronavirus, aveva deciso di rimanere in bikini sotto la tuta medica.
 

La sua mise, però, non è passata inosservata agli occhi dei ricoverati e neanche del dipartimento regionale della Sanità, che così ha riferito: "E' stata applicata una sanzione disciplinare all'infermiera che ha violato i requisiti dell'uniforme".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali