TUTTI GLI AGGIORNAMENTI

Kiev: "Gli alleati chiuderanno nostri cieli, mossa storica" | Scudo antimissile proposto da Berlino: ok da 13 Paesi

Il nord della regione di Chernihiv è senza luce. Allarme Aiea: "La centrale di Zaporizhzhia senza energia esterna". Fonti Nato: "Putin ha pieno controllo dei servizi di sicurezza"

di Redazione online
12 Ott 2022 - 23:37
LIVE
Ultimo aggiornamento: 2 anni fa

La guerra in Ucraina giunge al 231esimo giorno. Kiev annuncia: "Gli alleati chiuderanno nostri cieli, mossa storica". La pioggia di fuoco russa che si è abbattuta su Kiev è stata estesa anche al Donetsk. L'esercito russo ha colpito il mercato centrale della città di Avdiivka, uccidendo almeno sette civili. L'Aeia fa sapere che la centrale nucleare di Zaporizhzhia "ha perso tutta l'energia esterna per la seconda volta in cinque giorni". Le autorità russe arrestano otto persone per l'attacco al ponte di Crimea e indicano nel capo dell'intelligence ucraina Budanov come mente dell'attentato. Intanto la Germania ha consegnato il primo dei quattro sistemi di difesa aerea Iris-T Slm promessi all'Ucraina. Dalla notte di martedì la linea elettrica che alimentava la parte settentrionale della regione di Chernihiv è stata interrotta e alcuni insediamenti sono rimasti senza corrente elettrica. La proposta dello scudo antimissile avanzata da Berlino raccoglie l'ok da 13 Paesi.


L'Assemblea Generale dell'Onu ha adottato una risoluzione che condanna chiaramente i "cosiddetti referendum illegali e la tentata annessione illegale" della Russia di 4 province dell'Ucraina, non valida ai sensi del diritto internazionale. I Paesi che hanno votato a favore sono 143, 5 contrari e 35 astenuti. 


Il vice ambasciatore cinese all'Onu, Geng Shuang , parlando in Assemblea Generale, ha detto che Pechino si asterrà sulla risoluzione che condanna l'annessione russa delle province ucraine "perché non aiuta a trovare una soluzione alla crisi".


Il presidente francese, Emmanuel Macron, ha lanciato un appello al presidente russo, Vladimir Putin, a "tornare al tavolo del negoziato". "Oggi - ha detto Macron durante un'intervista televisiva su France 2 - innanzitutto Putin deve fermare questa guerra, rispettare l'integrità territoriale dell'Ucraina e tornare al tavolo del negoziato". Al presidente russo, Macron rimprovera la "scelta di aver portato l'Europa nella guerra". 




Gli Stati Uniti "monitorano le capacità nucleari della Russia 24 ore su 24 e 7 giorni su 7". Lo ha detto il Segretario della Difesa Usa Lloyd J. Austin, specificando comunque che per ora "non ci sono indicazioni" che Mosca abbia mobilitato le sue forze. "La retorica nucleare di Vladimir Putin è sfacciata e irresponsabile, non è quello che ci si aspetta da una grande potenza atomica come la Russia e questo è stato notato in tutto il mondo", ha osservato Austin.


"Un'altra Ramstein. È un evento storico, perché si decide di chiudere il cielo dell'Ucraina. Rafforzare lo spazio aereo e i sistemi di difesa missilistica è ciò di cui abbiamo bisogno. Siamo in costante dialogo con i nostri alleati. Ho discusso la questione dei moderni sistemi antiaerei e antimissile per l'Ucraina con Jake Sullivan". Lo scrive su Twitter Andriy Yermak, il capo dello staff del presidente Volodymyr Zelensky.


"Mai dire mai". Così il consigliere diplomatico del Cremlino, Yuri Ushakov, ha risposto a Mosca ai giornalisti che gli chiedevano del rifiuto del presidente ucraino Volodymyr Zelensky di negoziare con Vladimir Putin, in vista della proposta di mediazione che il presidente turco Recep Tayyip Erdogan potrebbe avanzare domani nell'incontro con il leader russo.


La proposta del cancelliere tedesco Olaf Scholz per uno scudo antimissile europeo avrebbe il sostegno di almeno 13 Stati, soprattutto dell'Ue centro-orientale. Oggi dovrebbe essere firmata una dichiarazione d'intenti per uno scudo europeo a margine della riunione a Bruxelles dei ministri della Difesa Nato. Lo riporta in esclusiva Spiegel, citando "diplomatici Nato". Oltre alla Germania, i paesi sarebbero Belgio, Bulgaria, Repubblica Ceca, Estonia, Finlandia, Norvegia, Lituania, Lettonia, Romania, Slovacchia, Slovenia e Paesi Bassi. Potrebbero inoltre aggiungersi altri Stati prima della firma della dichiarazione. Non sarebbero invece interessate Francia e Polonia. 


"Sono stato informato dal nostro team in loco che l'alimentazione esterna alla centrale nucleare di Zaporizhzhia è stata ripristinata. L'operatore della centrale ha affermato che l'interruzione di questa mattina è stata causata dai danni dei bombardamenti a una sottostazione lontana, evidenziando quanto sia precaria la situazione. Abbiamo bisogno di una zona di protezione al più presto". Lo ha scritto su Twitter Rafael Grossi, direttore generale dell'Agenzia internazionale per l'energia atomica. 


"Le informazioni raccolte finora indicano che non esiste, purtroppo, una seria minaccia al potere di Vladimir Putin". Lo sostiene un'alta fonte diplomatica alleata a margine dell'incontro del gruppo di contatto per l'Ucraina in corso al quartier generale della Nato, a Bruxelles. "Vi sono critiche da varie parti, sia dal lato di chi considera un errore la guerra, sia da quello che vorrebbe si facesse di più. Questo sì. Putin però mantiene il controllo totale dell'apparato di sicurezza", nota la fonte.





Misure come il tetto ai prezzi per le risorse energetiche russe sono un "imbroglio". Lo ha affermato il presidente russo Vladimir Putin alla settimana dell'energia a Mosca, come riporta Tass. 


"La Russia è pronta a fornire ulteriori volumi di gas all'Europa in autunno-inverno, la palla è nel campo dell'Ue. Mosca è pronta a fornire gas attraverso la linea del Nord Stream 2". Lo ha detto il presidente russo Vladimir Putin, citato dalle agenzie russe. Il Nord Stream 2 non è mai stata attivato in seguito all'invasione russa dell'Ucraina.


La Nato sta raddoppiando la sua presenza nel Mar Baltico con il sostegno anche di aerei per monitorare le infrastrutture strategiche dell'Alleanza da possibili sabotaggi. Lo ha detto il segretario generale della Nato, Jens Stoltenberg. "Stiamo raddoppiando la nostra presenza nel Baltico e con il sostegno anche di aerei militari, questi sforzi sono coordinati con il comando generale della Nato", ha sottolineato Stoltenberg. 


"I beneficiari della rottura del Nord Stream sono evidenti: gli Usa e i Paesi con rotte di approvvigionamento alternative". Lo ha affermato il presidente russo Vladimir Putin alla settimana dell'energia in corso a Mosca, secondo quanto riporta Tass. "Lo scopo dell'atto terroristico contro i gasdotti Nord Stream era quello di minare la sicurezza energetica dell'intero continente. Dietro il sabotaggio c'è qualcuno che vuole tagliare completamente i legami tra la Russia e l'Ue e così indebolire l'Europa", ha aggiunto.


L'esercito russo ha colpito questa mattina il mercato centrale della città di  Avdiivka, nell'Oblast di Donetsk, uccidendo sette civili e ferendone otto: ha riferito il governatore Pavlo Kyrylenko, come riporta il Kyiv Independent. "Non c'è alcuna logica militare in questo attacco, solo un desiderio sfrenato di uccidere il maggior numero possibile di persone e di spaventarne altre", ha dichiarato Kyrylenko.


Il presidente bielorusso Lukashenko è "complice" della Russia in questa guerra e deve "smetterla di aiutarla". Lo ha detto il segretario della Nato, Jens Stoltenberg, aggiungendo che nel corso delle ultime settimane "abbiamo assistito alla più grande escalation dall'inizio della guerra: la Russia ha mobilitato migliaia di truppe, ha colpito indiscriminatamente le città ucraine e usa la minaccia nucleare. Il messaggio è che sosterremo l'Ucraina per quanto serve".


La presidenza ucraina ha annunciato la riconquista di cinque città nella regione di Kherson, nel sud del Paese, che erano state occupate dalle forze russe.


Nell'attentato al ponte di Crimea sono stati usati 22.770 chili di esplosivo. Lo ha reso noto l'intelligence russa, spiegando che l'esplosivo era stato caricato su 22 pallet (da trasporto) ed era avvolto in rotoli di polietilene da costruzione. "Il materiale è stato spedito dal porto di Odessa alla città bulgara di Ruse all'inizio di agosto". La spedizione è stata organizzata in base a un contratto del 2 agosto scorso tra Translogistics UA (Kiev) e Baltex Capital (Ruse).


Un primo lotto di venti carri armati T-72 è stato inviato dalla Bielorussia nella regione russa di Belgorod. Lo ha reso noto lo Stato Maggiore delle Forze Armate ucraine, sottolineando che il complesso militare-industriale bielorusso è già coinvolto nella riparazione delle attrezzature russe danneggiate durante le ostilità.


La Germania ha consegnato il primo dei quattro sistemi di difesa aerea Iris-T Slm promessi all'Ucraina. Il passaggio sarebbe avvenuto vicino al confine con la Polonia. Lo ha confermato via Twitter il ministro della Difesa di Kiev, Oleksiy Reznikov. Inoltre Kiev ha ricevuto anche altri quattro sistemi di artiglieria Himars dagli Stati Uniti.


Il Servizio di sicurezza federale russo ha riferito che l'organizzatore dell'attacco al ponte di Crimea è il capo dell'intelligence militare ucraina, Kirill Budanov. In tutto il Cremlino ha identificato 12 persone che hanno avuto un ruolo nell'attentato, arrestandone otto. Si tratta di "cinque cittadini russi e tre ucraini e armeni".


Sono state nuovamente attivate le sirene di allerta anti aerea a Kiev, la capitale dell'Ucraina. Lo riferisce l'amministrazione comunale di Kiev sul suo profilo Telegram. "Per piacere recatevi nei rifugi", recita il messaggio.


Le forze ucraine arriveranno a Kherson, attualmente occupata da russi, "verso la fine dell'anno". Lo ha detto il governatore ucraino della regione di Mykolaiv, Vitaly Kim. "Da queste parti l'inverno è un ostacolo - ha aggiunto - un problema maggiore per chi attacca che per chi si difende. Nei nostri piani intendiamo fare molto in queste settimane per raggiungere i nostri obiettivi. Prima che arrivi l'inverno".


"Dipende". E' la risposta del presidente americano Joe Biden in un'intervista alla Cnn alla domanda relativa alla possibilità di un incontro con Vladimir Putin al G20 di Bali. Il presidente americano ha spiegato che se il leader del Cremlino volesse discutere della stella del basket americano Brittney Griner, attualmente in carcere in Russia, allora sarebbe disposto a parlare. Su altri temi invece "non vedo alcuna logica per incontrarlo ora".


"Se anche i russi decidessero di mettere in atto un attacco nucleare tattico gli ucraini non si fermeranno". Lo ha detto l'ambasciatore d'Italia a Kiev, Pierfrancesco Zazo, a Porta a Porta riferendo di colloqui con vertici militari ucraini. 


Il vicepresidente del Consiglio di sicurezza russo, Dmitry Medvedev, ha descritto la possibilità di rifornimenti di sistemi missilistici a lancio multiplo a lungo raggio a Kiev come "il modo più veloce per far degenerare il conflitto al livello di una guerra mondiale". Questi aiuti militari "agli psicopatici ucraini" porterebbero, secondo il Cremlino, "alle conseguenze irreversibili di una guerra mondiale. Invito la Nato e gli Stati Uniti a pensare in modo ragionevole e a valutare i rischi esistenziali esistenti".


"Putin è una persona razionale che ha sbagliato di grosso i suoi calcoli". Lo ha detto il presidente americano, Joe Biden, in un'intervista esclusiva alla Cnn che andrà in onda alle 21 ora locale, le 3 di mattina in Italia.


"Putin ha sbagliato a credere che avremmo rotto la nostra unità" nell'Ue, ma attenzione, "ancora non è chiaro quanto questa durerà, perché c'è un leader europeo (Viktor Orban, ndr) che sta chiedendo un referendum nel suo Paese per proporre ai cittadini che a dicembre non si rinnovino le sanzioni contro la Russia". Lo ha detto l'Alto rappresentante dell'Ue Josep Borrell.
 


La linea elettrica che alimentava la parte settentrionale della regione di Chernihiv in Ucraina è stata interrotta questa sera e alcuni insediamenti sono rimasti senza corrente elettrica. Lo ha reso noto il capo dell'amministrazione regionale di Chernihiv, Vyacheslav Chaus, citato dall'Ukrainska Pravda.

Ti potrebbe interessare

Commenti (0)

Disclaimer
Inizia la discussione
0/300 caratteri