lunghe le operazioni di soccorso

Groenlandia, nave da crociera arenata con 206 passeggeri a bordo

La Ocean Explorer, lunga 104,4 metri e larga 18 metri, si è incagliata lunedì ad Alpefjord: non sono state chiarite le circostanze dell'incidente

13 Set 2023 - 13:34
1 di 3
© Arktisk Kommando © Arktisk Kommando © Arktisk Kommando © Arktisk Kommando

© Arktisk Kommando

© Arktisk Kommando

Una nave da crociera con 206 persone a bordo, la Ocean Explorer, si è incagliata lunedì 11 settembre in una zona remota della Groenlandia orientale, nell'Alpefjord, a circa 1.400 chilometri a nord-est della capitale del territorio artico Nuuk, come ha confermato il comando militare congiunto dell'Artico danese. La marea non è riuscita a sollevare la nave abbastanza da liberarla, è stato spiegato. La nave di salvataggio più vicina, si legge sul quotidiano francese Le Figaro, si trova a pochi giorni di distanza. Le circostanze dell'incidente non sono chiare. "Non ci sono stati feriti nell'incidente e non ci sono stati danni alla nave", ha detto all'Afp Camilla Schouw Broholm, del Comando Artico.

La nave da crociera norvegese, battente bandiera delle Bahamas, con 206 passeggeri ed equipaggio a bordo, si trova bloccata nel Parco Nazionale della Groenlandia nord-orientale, il parco nazionale più grande e più a nord del mondo, noto per gli iceberg e per i buoi muschiati che si aggirano sulla costa.

La Ocean Explorer appartiene al Gruppo Ulstein di Ulsteinvik, nella Norvegia meridionale. Nessuno a bordo è in pericolo e non sono stati segnalati danni. A causa degli scarsi rilievi idrografici della zona in cui la nave si è incagliata, le valutazioni sulla profondità del mare sono molto difficili. 

Il comandante Brian Jensen del Comando Congiunto dell'Artico Danese, in una nota ha dichiarato: "Le nostre unità di soccorso sono lontane e il tempo può essere molto sfavorevole". Mentre la nave della marina danese più vicina, da 1.200 miglia nautiche (più di 2.000 chilometri), si sta dirigendo verso il sito.

La Ocean Explorer potrebbe toccare di nuovo terra venerdì 15 settembre. Le autorità si sono messe in contatto con un'altra nave da crociera presente nell'area, alla quale è stato chiesto di rimanere nelle vicinanze per prestare assistenza in caso di sviluppi della situazione.

Ti potrebbe interessare

Commenti (0)

Disclaimer
Inizia la discussione
0/300 caratteri