FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Gb, a 52 anni scopre grazie a Fb che lʼamica dʼinfanzia è la sua sorellastra

Un test del Dna ha confermato lʼinattesa parentela delle due donne la cui madre non ricorda più nulla

Gb, a 52 anni scopre grazie a Fb che l'amica d'infanzia è la sua sorellastra

Grazie a Facebook la 52enne inglese Cara Jane Farrar Peterson ha scoperto che l'amica d'infanzia Karen Smith, 51 anni, è in realtà la sua sorellastra. Madre di sette figli, Cara cercava invano di individuare il proprio padre biologico, ma si era dovuta arrendere a causa dei problemi mentali della madre Linda Powell che si era sposata sei volte e non aveva più memoria del proprio passato.

Il social network le aveva consentito di rintracciare l'amica di infanzia già nel 2015, ma adesso, a confermare la loro inaspettata parentela è arricato il test del Dna.

Al "Daily Mail" Cara racconta come sta provando a recuperare il tempo perduto: "È come se avessimo sempre avuto una connessione, anche se non sapevamo che eravamo effettivamente sorelle. È una sensazione indescrivibile. È stato difficile e mi sono persa molte cose della vita Karen. È cambiato chi sono, mi sono sempre sentita un'anima persa e finalmente mi sento come se appartenessi a qualcuno".

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali