LA GIORNATA IN TEMPO REALE

G20, "sostegno ampio" alla minimum tax e "impegni vaghi sul clima" | Draghi: "Ottimisti ma serve il multilateralismo"

Fonti di Palazzo Chigi precisano: "Le bozze trapelate sono versioni preliminari. Gli sherpa al lavoro sulla lotta ai cambiamenti climatici". Il summit in una Capitale blindata

30 Ott 2021 - 18:09
LIVE
Ultimo aggiornamento: 3 anni fa
1 di 108
© Ansa © Ansa © Ansa © Ansa

© Ansa

© Ansa

Le parole del premier Draghi, che ha affermato come "il multilateralismo sia l'unica risposta possibile ai problemi di oggi", hanno segnato la prima giornata del vertice del G20 a Roma. Il grande tema sul vertice è quello della lotta ai cambiamenti climatici. Le prime bozze diffuse parlano di impegni vaghi ma Palazzo Chigi chiarisce: "I documenti usciti finora sono versioni preliminari e gli sherpa sono ancora al lavoro"Secondo fonti diplomatiche nel corso del summit sarebbe stato espresso un "ampio e trasversale" sostegno all'accordo sulla minimum tax. 


Il presidente americano Joe Biden incontrerà domenica il capo del governo turco Recep Tayyip Erdogan. Lo ha riferito una fonte Usa. L'incontro tra i due leader, in programma nel viaggio in Europa del presidente Usa, era stato inizialmente previsto durante i prossimi lavori della Cop26. 


Nel loro incontro a margine del vertice, il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov e il suo omologo cinese Wang Yi hanno sottolineato "l'urgente necessità" di convocare al più presto un vertice dei membri permanenti del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite "per cercare una risposta efficace alle attuali sfide e minacce globali". Lo fa sapere il ministero degli Esteri russo in una dichiarazione pubblicata sul suo sito. 



In India "siamo pronti a  produrre 5  miliardi di vaccini entro la fine del prossimo anno. Questi saranno disponibili non solo per i nostri cittadini, ma per il resto del mondo e questo è il nostro contributo a ridurre la disparità dei vaccini, in particolare per il mondo in via di sviluppo". Lo ha dichiarato il ministro degli Esteri indiano Harsh Vardhan Shringla in un briefing con i media sulla prima giornata del primo ministro Narendra Modi al summit del G20.  "Crediamo - ha aggiunto - che l'approvazione per l'uso di emergenza da parte dell'Oms per il nostro vaccino Covaxin potrebbe facilitare questo processo di assistenza ad altri Paesi". 


"Siamo convinti che resti possibile raggiungere rapidamente e applicare un'intesa per il ritorno al rispetto" dell'accordo sul nucleare iraniano Jcpoa e di "prevedere la rimozione delle sanzioni" all'Iran. "Questo sarà possibile  solo se l'Iran cambia rotta. Il presidente Raisi colga questa opportunità". E' quanto dichiarano i leader di Usa, Gran Bretagna, Francia e Germania, in un comunicato congiunto al termine del loro incontro a quattro sull'Iran. 


Il colloquio di Mario Draghi con il presidente turco Recep Tayyip Erdogan "si è concentrato sulle sfide globali al centro della presidenza italiana del G20, nonché sul partenariato bilaterale e le opportunità di un suo ulteriore rafforzamento". Lo rende noto Palazzo Chigi aggiungendo: "Al centro del costruttivo scambio di vedute anche le relazioni Ue-Turchia, la crisi afghana e la stabilità nel Mediterraneo, con particolare attenzione per gli sviluppi del processo politico intra-libico". 


"Le bozze finora trapelate sono versioni preliminari: gli sherpa sono al lavoro e continueranno per tutta la notte la loro sessione". Lo affermano fonti di Palazzo Chigi, interpellate sulla bozza del comunicato finale del G20 che sembra stia assumendo impegni vaghi sul clima. 


Il G20 confermerà l'intenzione di limitare il global warming a 1,5 gradi ma eviterà di indicare impegni stringenti. E' quanto trapela da una bozza del comunicato finale riportata da Reuters sul sito e confermata da fonti Ue. "Rimaniamo impegnati nell'obiettivo di mantenere l'aumento della temperatura media globale ben al di sotto dei 2° C e di proseguire gli sforzi per limitare a 1,5 con "azioni significative ed efficaci" dei Paesi. Non si menziona però, come nella bozza precedente, la necessità di "azioni immediate" e non c'è un riferimento all'obiettivo di emissioni zero entro il 2050 salvo un generico "entro la metà del secolo". 


"Qui al G20, i leader che rappresentano l'80% del PIL mondiale, sia alleati che concorrenti, hanno espresso chiaramente il loro sostegno a una forte minimum tax globale. Questo è più di un semplice accordo fiscale: è la diplomazia che rimodella la nostra economia globale e fornisce risultati per le nostre persone". Lo ha scritto su Twitter il presidente degli Stati Uniti Joe Biden, durante il vertice del G20 a Roma.


Bilaterale a margine del G20 tra la presidente della Commissione Ue Ursula von der Leyen e il presidente turco Recep Tayyip Erdogan. L'incontro avviene dopo l'ormai celebre caso della "sedia mancante", quando ad aprile, nella riunione ocn Erdogan e il presidente del Consiglio Ue Charles Michel ad Ankara, la presidente dell'esecutivo europeo rimase per diversi minuti senza un posto dove sedersi. A suggellare il bilaterlae una stretta di mano tra i due, rilanciata anche dall'account ufficiale della presidenza turca. 


"L'Italia capofila, Roma al centro del mondo. Con il G20 sono giorni decisivi sulle questioni più improtanti" per i prossimi anni. "La piena ripresa economica post Covid è l'obiettivo principale di tutti i Paesi: politiche condivise in materia di sviluppo sostenibile, green, commercio internazionale sono lo strumento per il rilancio. L'Italia sta facendo passi da gigante nell'export ed è punto di riferimento per processi cruciali come la transizione ecologica". Lo scrive su Facebook Luigi Di Maio. "Tutto ciò sarà possibile solo grazie al dialogo e alla collaborazione tra Stati: traguardi da raggiungere uniti, in ballo c'è il futuro di tutti". 


"L'Italia ha messo l'empowerment femminile al centro del G20. Non ci può essere ripresa rapida, equa e sostenibile se ci dimentichiamo la metà del mondo". Lo ha detto Mario Draghi nel suo intervento al panel sul supporto alle donne. 


"La stigmatizzazione del Covid e la politicizzazione del tracciamento della sua origine vanno contro lo spirito di solidarietà verso la pandemia". Il presidente cinese Xi Jinping ha chiesto di cooperare per la sconfitta del virus facendo leva su un approccio scientifico. Anche per questo Xi, nel resoconto dei media ufficiali cinesi, ha sollecitato il G20 a praticare un "vero multilateralismo" e a promuovere la costruzione di una "comunità con un futuro condiviso per l'umanità". 


1 di 11
© Twitter © Twitter © Twitter © Twitter

© Twitter

© Twitter


"Voi la malattia, noi la cura". "Voi il G20, noi il futuro". "Stop ai brevetti, vaccino diritto globale". Questi gli striscioni che aprono il corteo contro il G20 partito da porta San Paolo a Roma. Migliaia di manifestanti sfilano da Ostiense fino alla Bocca della Verità, nel cuore della città.        Tra i partecipanti molti giovani, studenti di Fridays for future, rappresentanti dei sindacati di base, lavoratori della Gkn arrivati in pullman dalla Toscana, attivisti dei movimenti sociali e dei comitati ma anche una piccola rappresentanza No Tav. Centinaia le bandiere, da Rifondazione comunista ai Cobas. Il co rteo è sorvegliato dalle forze dell'ordine che presidiano l'area con blindati e camionette. 


Nei controlli alle frontiere per il G20 di Roma, la polizia ha fermato otto pullman al traforo del Monte Bianco: circa 400 le persone controllate e 23 i cittadini stranieri respinti. Si tratta di persone non in regola con i documenti per poter entrare in Italia, che sono state rimandate in Francia. I controlli si sono svolti senza tensioni. Per il G20 di Roma è infatti stato disposto il ripristino dei controlli alle frontiere interne nazionali, provvedimento che rimarrà in vigore fino alle 13 del primo novembre. 


Il presidente cinese ha inoltre esortato i Paesi sviluppati a dare l'esempio nella riduzione delle emissioni, accogliendo "pienamente le particolari difficoltà e preoccupazioni dei Paesi in via di sviluppo" e rispettando i loro relativi impegni di finanziamento, come la fornitura di tecnologia, lo sviluppo di capacità e altro supporto ai Paesi in via di sviluppo. "Questo è di fondamentale importanza per il successo della prossima Cop26", ha affermato Xi in collegamento video al G20 di Roma, anticipando i temi della Conferenza di Glasgow sui cambiamenti climatici, che si aprirà domenica. 


Protesta a Roma in via Cristoforo Colombo, vicino alla zona di massima sicurezza per il G20. In 50 del Climate Camp hanno bloccato il traffico sedendosi al centro della carreggiata. I manifestanti sono poi stati sgomberati dalle forze dell'ordine. Gli attivisti si sono lasciati sollevare di peso facendo resistenza passiva. "Se non cambierà bloccheremo la città", hanno urlato. 


"Per conseguire  pienamente l'obiettivo di una vera ed equa ripresa, tutti i leader hanno sostenuto che è necessario abbattere le diseguaglianze tra Paesi ad alto e basso reddito nella disponibilità e nella distribuzione dei vaccini". Lo spiegano fonti diplomatiche, dopo la prima sessione di lavoro del G20. L'obiettivo posto dall'Organizzazione mondiale della sanità prevede di vaccinare almeno il 40% della popolazione globlae entro il 2021 e almeno il 70% entro il 2022. L'obiettivo è stato annunciato dal presidente Draghi nel suo discorso introduttivo "ed è stato condiviso da tutti i leader", spiegano le stesse fonti. 


Il presidente cinese Xi Jinping ha chiesto di rendere lo sviluppo globale "più equo, efficace e inclusivo per garantire che nessun Paese sia lasciato indietro". In collegamento video con il G20 di Roma, Xi ha affermato che la pandemia del Covid ha portato molteplici crisi nel mondo, in particolare nei Paesi in via di sviluppo, e che l'attuazione dell'Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile ha di fronte sfide senza precedenti. Quanto alla pandemia Xi, secondo i media ufficiali, ha proposto un'iniziativa di cooperazione globale sui vaccini, ricordando che Pechino ha fornito alla comunità internazionale 1,6 miliardi di dosi. 


"Lo storico scatto dei nostri volontari e operatori sanitari con i leader del G20 a roma è un riconoscimento globale dello straordinario sforz compiuto dalla Croce Rossa nel corso dell'emergenza Covid. Mai come oggi possiamo dirci orgogliosi di essere #UnItaliaCheAiuta". E' quanto afferma Francesco Rocca, il presidente della Croce Rossa italiana, che ha twittato la dichiarazione. 


Vladimir Putin ha invitato il G20, intervenendo in video conferenza, a lavorare sul riconoscimento reciproco dei certificati di vaccinazione.


Nel corso del G20 è stato espresso un "ampio e trasversale" sostegno all'accordo raggiunto nei lavori del vertice sulla tassazione minima globale. Lo si apprende da fonti diplomatiche, che spiegano come il sostegno relativo alla tassazione minima globale sia stato manifestato esplicitamente dagli Stati Uniti e da Paesi come Brasile, Francia, Corea.



Bilaterale a margine del G20 tra il ministro degli Esteri Luigi Di Maio e il segretario di Stato Usa Antony Blinken: si tratta del quinto incontro tra i due. Durante il colloquio Di Maio ha ribadito al collega americano la necessità di rimanere concentrati e uniti per affrontare le principali sfide globali, come pandemia, ripresa economica e cambiamenti climatici. Temi appunto al centro del summit di Roma.


"Dobbiamo stare attenti alle sfide che affrontiamo collettivamente. La pandemia non è finita e ci sono disparità sconvolgenti nella distribuzione globale dei vaccini. Nei Paesi ad alto reddito, oltre il 70% della popolazione ha ricevuto almeno una dose. Nei Paesi più poveri, questa percentuale crolla a circa il 3%. Sono differenze moralmente inaccettabili, e minano la ripresa globale". Lo ha detto il premier Mario Draghi al G20. "Siamo molto vicini a raggiungere l'obiettivo dell'Oms di vaccinare il 40% della popolazione globale entro la fine del 2021. Ora dobbiamo fare tutto il possibile per raggiungere il 70% entro la metà del 2022".


Dobbiamo continuare a investire in ricerca, eliminare le barriere commerciali che riguardano i vaccini anti Covid-19, e migliorare la prevedibilità nella loro consegna. E dobbiamo rafforzare le catene di approvvigionamento globali, aumentando al contempo la capacità produttiva a livello locale e regionale". Lo ha detto il premier Mario Draghi aprendo il G20 di Roma.



"Come presidenza del G20, l'Italia ha lavorato per promuovere una ripresa più equa. Il Global Health Summit di Roma ha visto Paesi e aziende impegnarsi generosamente per fornire vaccini ai Paesi più poveri: dobbiamo essere sicuri di onorare le promesse. Abbiamo raggiunto un accordo storico per un sistema di tassazione internazionale più equo ed efficace. Abbiamo supervisionato l'allocazione di 650 miliardi di dollari come nuovi Diritti Speciali di Prelievo e abbiamo promosso la possibilità di redistribuirli ai Paesi che ne hanno più bisogno". Lo dice il premier Mario Draghi aprendo il G20 di Roma.


"Possiamo finalmente guardare al futuro con ottimismo". Lo dice il premier Mario Draghi aprendo il G20 di Roma. "Stiamo costruendo un nuovo modello economico e il mondo sarà migliore", aggiunge.


"Il multilateralismo è la migliore risposta ai problemi che vediamo oggi. In molti sensi è l'unica risposta possibile, dalla pandemia, al clima, alle tassazioni. Non è una opzione. Dobbiamo superare le nostre differenze e ritrovare lo spirito di questo consesso". Lo dice il premier Mario Draghi aprendo il G20 di Roma, con un discorso in occasione del primo panel, Global Economy and Global Health.


Doppia "foto di famiglia" per il Summit G20 di Roma: dopo lo scatto "tradizionale" dei leader, sul palco sono saliti medici e operatori sanitari, in camice bianco o divisa da soccorritori. Il loro arrivo è stato salutato dall'applauso del membri del G20, prima dello scatto insieme. Si tratta in particolare di una delegazione di medici e infermieri dell'ospedale Spallanzani e del presidio Croce Rossa Vaccini di Fiumicino impegnati nel contrasto alla pandemia da Covid.


Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden è arrivato alla Nuvola per partecipare al vertice del G20 dove è stato accolto dal presidente del Consiglio Mario Draghi. Tra i due una calorosa stretta di mano e ampi sorrisi.


Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan è arrivato alla Nuvola per il vertice del G20 dove è stato accolto dal presidente Mario Draghi. Si è trattato della prima stretta di mano tra i due leader dopo le tensioni seguite alle dichiarazioni di Draghi, che nello scorso aprile definì il presidente turco "un dittatore". Tra i due c'era stato un colloquio telefonico.


"Congratulazioni per il tuo G20. Lo hai gestito brillantemente, hai fatto un gran lavoro". Lo ha detto Boris Johnson, primo ministro britannico, al premier Mario Draghi nel corso del bilaterale che ha preceduto l'inizio del vertice. Lo riferiscono fonti italiane.


Si apre ufficialmente il vertice del G20 organizzato a Roma. Il presidente del Consiglio, Mario Draghi, accoglie i leader che stanno arrivando al complesso "La Nuvola" dell'Eur, teatro delle riunioni.


1 di 108
© Ansa © Ansa © Ansa © Ansa

© Ansa

© Ansa


1 di 29
© Ansa © Ansa © Ansa © Ansa

© Ansa

© Ansa


1 di 10
© Ansa © Ansa © Ansa © Ansa

© Ansa

© Ansa


Per l'americano David Malpass, presidente della Banca Mondiale, la produzione di vaccini nei Paesi più sviluppati si sta espandendo settimana dopo settimana". L'impegno degli Stati Uniti "è più che gradito. La vera sfida però è portarli alle popolazioni più povere, specialmente in Africa. A questo punto non è tanto un problema di risorse finanziarie, quanto di mettere in piedi un sistema di distribuzione efficiente delle dosi. Nel mondo occidentale c'è un surplus di fiale: dobbiamo redistribuirle prima che scadano".


10 - Cerimonia di benvenuto
11:45 - Prima sessione "Global Economy and Global Health"
15- Evento "Supporting SMEs and women-owned businesses to build forward better"
19 - Evento culturale alle Terme di Diocleziano

Agenda incontri bilaterali di Mario Draghi:

9:40 - con il primo ministro del Regno Unito Boris Johnsonù

14 - con il presidente della Turchia, Recep Tayyip Erdogan

14:35 - con il primo ministro del Canada, Justin Trudeau

15:35 - con il presidente della Repubblica Democratica del Congo, Felix Tshisekedi

16 - con il presidente dell’Indonesia, Joko Widodo

16:40 - con il primo ministro di Singapore, Lee Hsien Loong


"E' il nostro memento mori. Roma e le sue meravigliose rovine sono il luogo perfetto per il G20 e per la Cop26 che inizia domenica". Lo ha detto il premier britannico Boris Johnson, specificando: "Entrambe ci ricordano che, se non aggrediamo il cambiamento climatico, una civiltà straordinaria può crollare a una velocità terrificante. Non è un paragone azzardato".


Le forze dell'ordine hanno sgomberato i manifestanti del "Climate camp" che erano seduti sulla corsia centrale di via Cristoforo Colombo a Roma, bloccando il traffico in direzione centro. Gli attivisti si sono lasciati sollevare di peso facendo resistenza passiva. La corsia centrale è stata liberata, mentre i manifestanti continuano a occupare la corsia laterale, seduti o sdraiati sull'asfalto. "Se non cambierà bloccheremo la città", urlano gli attivisti. Sul posto blindati e agenti in tenuta antisommossa.


Il Principe Carlo sarà al vertice del G20 di Roma, alla vigilia della della conferenza Onu sui cambiamenti climatici Cop26, al via ufficialmente da lunedì in Scozia. A Roma, l'erede al trono del Regno Unito prenderà parte al ricevimento e alla cena di benvenuto organizzati per stasera al Quirinale.


Joe Biden intende sottolineare al G20 di Roma lo squilibrio a breve termine della fornitura e della domanda nel mercato globale dell'energia. Per il presidente americano "è importante trovare maggiore equilibrio e stabilità'', sia nel mercato del petrolio sia in quello del gas. Lo ha detto un alto dirigente dell'amministrazione statunitense, precisando che non sarà chiamata in causa l'Opec.


I leader del G20, nel primo giorno del summit a Roma, approveranno per la prima volta l'accordo sulla minimum tax e si impegneranno ad attuarla entro la data del 2023 fissata nel quadro Ocse, ratificando i due pilastri dell'intesa. Lo ha riferito un alto dirigente del governo statunitense, riferendo  che secondo uno studio la tassa genererà almeno 60 miliardi di dollari di introiti l'anno solo per quanto riguarda gli Stati Uniti.


Roma si blinda per il G20, con lo schieramento di migliaia tra militari e agenti di polizia. E' stata stabilita un'area di massima sicurezza di 10 chilometri quadrati nel quartiere Eur, dove si trova "La Nuvola", luogo del vertice tra i leader. Interdizione totale alle auto, limitazioni anche per i pedoni. Possibilità di temporanee chiusure al traffico anche in centro. Interruzioni, deviazioni e limitazioni per linee di autobus, chiuse 14 stazioni della metropolitana. Restrizioni alla stazione ferroviaria di Termini.


"Saluto la leadership e il ruolo di Draghi perché l'Italia ha avuto il coraggio ed è stata in grado di organizzare un G20 molto importante, all'uscita dalla crisi del Covid in cui, nonostante le restrizioni sanitarie e la difficoltà di movimento, tutti saranno rappresentati". Lo ha detto il presidente Emmanuel Macron, definendo il summit "un G20 dei risultati e dell'efficacia", in particolare sui temi di "salute, Africa, investimenti e clima".

Commenti (0)

Disclaimer
Inizia la discussione
0/300 caratteri