FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Florida, babysitter abusa di un bimbo di 11 anni e resta incinta: condannata a 20 anni

I fatti risalgono al 2014, quando lei aveva 22 anni. Solamente nel 2017 il ragazzino è riuscito a confessare le violenze subite

Storia agghiacciante quella successa in Florida, dove una babysitter ha abusato sessualmente del bambino di cui si sarebbe dovuto prendere cura, fino a rimanere incinta ed avere un figlio da lui. I fatti risalgono al 2014, quando lei aveva 22 anni e la vittima appena 11. Solamente nel 2017 il ragazzino è riuscito a confessare quanto accaduto: la babysitter è stata arrestata e condannata a 20 anni di carcere.

Come riporta la stampa locale, sarebbero stati almeno 15 gli episodi di violenza. Per un lungo periodo la babysitter è riuscita a tenere nascosto la verità, tanto che tutti erano convinti che il figlio fosse nato dall'unione con il suo compagno. Ma la prova del Dna ha confermato la reale paternità. La famiglia presso la quale lavorava è rimasta sotto shock: ha considerato la ragazza a lungo come una seconda figlia e mai avrebbe pensato potesse abusare del loro bambino.

 

"Questa storia è costata a mio figlio la sua infanzia. Non conoscerà i suoi anni da adolescente, ma è un papà fantastico", ha raccontato la madre della vittima. Il ragazzino è ora al suo ultimo anno di liceo e alterna gli impegni scolastici alla crescita di suo figlio, che oggi ha 5 anni. Quando avrà scontato la pena e verrà rilasciata, la donna, che al processo si è dichiarata colpevole, sarà segnalata come molestatrice sessuale.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali