FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Facebook censura alcune pagine con contenuti pro-curdi: "Violati i nostri standard"

La denuncia arriva dagli attivisti di Globalproject.; oscurato anche il profilo di MilanoInMovimento

"Non c’è spazio per le persone e le organizzazioni che diffondono odio o attaccano gli altri". Con questa motivazione Facebook aveva annunciato l'eliminazione dalla piattaforma delle pagine italiane inneggianti al fascismo. Ora la macchina della censura è tornata in atto: a farne le spese questa volta sono i profili che si sono esposti a favore delle popolazioni curde. La denuncia arriva dall'associazione Ya Basta Êdî Bese (letteralmente “Ora basta” in lingua curda) e dalla piattaforma di informazione Globalproject

"La guerra di Erdogan sta passando anche nel campo dell'informazione" - Gli attivisti di Globalproject - anche da prima delle rivoluzione del Rojava - sono impegnati nel documentare i tentativi di cancellazione dei contenuti pro-curdi. "La guerra di Erdogan passa anche dal campo dell'informazione: da mesi l'intelligence turca è all'opera per segnalare chi denuncia le malefatte di Ankara". La censura non riguarda soltanto Facebook: il reporter Michele Lapini si è visto eliminare da Instagram una foto scattata durante un corteo a Bologna dove si vedeva uno striscione con la scritta "Erdogan assassino". 

 

L'ultima a cadere è stata la pagina Facebook "MilanoInMovimento" che, dopo un preavviso di dodici ore, ha visto il profilo social sparire per "violazione degli standard della community. "Non siamo gli unici - hanno fatto sapere tramite un comunicato diffuso tramite il proprio sito web - Noi facciamo informazione e tu Zuckerberg vuoi tapparci la bocca come nelle peggiori dittature, o peggio, distopie". 

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali