FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Emergenza "killfie": 259 vittime in sei anni per i selfie finiti in tragedia

Secondo lʼEurispes, a morire per farsi foto o video in condizioni estreme sono soprattutto i ragazzi tra i 20 e i 29 anni

Tra l'ottobre 2011 e il novembre 2017 sono state 259 le persone rimaste uccise nel mondo nel tentativo di realizzare selfie (foto o video) in condizioni estreme e di grande pericolosità. Lo segnala l'Eurispes, precisando che la fascia d'età con la più alta incidenza è quella compresa tra i 20 e i 29 anni (106 vittime), seguita dai 10-19enni (76 vittime). Queste due categorie rappresentano il 70,3% del totale dei morti a causa dei cosiddetti "killfie".

I numeri - Eurispes ribadisce i dati resi noti nel suo Rapporto 2019 e, in questo caso, rilancia anche uno studio dell'India Institute of Medical Sciences di Nuova Delhi. Altre 20 vittime - ricorda sempre Eurispes - si contano nella fascia tra i 30 e i 39 anni, 2 tra i 50 e i 59 anni e 3 persone tra i 60 e i 69 anni. Delle 259 vittime (morte per scattarsi un selfie in un luogo o una circostanza insoliti, esotici, audaci, per il gusto di sperimentare un'esperienza estrema e il piacere di rendere pubblica la propria immagine attraverso i social, in cerca di approvazione e ammirazione), 153 sono uomini e 106 sono donne, scondo i dati dell'India Institute of Medical Sciences di Nuova Delhi.

Le cause di morte - Dallo studio emerge che le 259 morti sono legate a 137 incidenti: l'84% di questi sono stati determinati da giovani tra i 10 e i 29 anni che non hanno calcolato bene i rischi. In particolare, 70 persone sono annegate, 51 sono rimaste vittime di incidenti legati a mezzi di trasporto, 48 sono state le cadute sfidando la legge di gravità; 48 persone sono rimaste bruciate, 16 fulminate da scariche elettriche, 11 colpite da arma da fuoco, 8 vittime di attacchi da parte di animali selvatici. 

L'ultima tragedia - In materie di "killfie", l'ultima tragedia avvenuta è quella del video girato in autostrada a 220 km/h con conseguente schianto mortale nei pressi di Modena. L'incidente costato la vita a sue amici è solo l'ultimo episodio di una lunga serie come hanno ricordato i dati dell'ultima ricerca Eurispes.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali