FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Catalogna, Torra: "No alla violenza ma andremo avanti" | A Barcellona 89 feriti in un solo giorno

Appello alla calma da parte del presidente della regione spagnola e della sindaca Ada Colau : "Tutto questo non può continuare". Finora sono 400 le persone contuse in tutte le manifestazioni

"Nessuna forma di violenza ci rappresenta e rappresenta l'esercizio della democrazia e della libertà", Lo ha detto il presidente della Catalogna, Quim Torra, sottolineando tuttavia che "la causa della libertà è inarrestabile e andremo fino a dove il popolo della Catalogna vorrà andare". Torra ha quindi sollecitato il premier Sanchez a fissare "giorno e ora per aprire un tavolo di negoziati senza condizioni". 

Anche la sindaca di Barcellona, Ada Colau, fa un appello alla calma: "Tutto questo non può continuare, questa città non se lo merita", ha detto all'indomani del giorno in cui l'escalation di violenza ha superato ogni precedente. 

 

Proteste in Catalogna, quinto giorno di manifestazioni

 

Il bilancio degli scontri.   Dopo le dure condanne inflitte ai leader separatisti dalla Corte suprema spagnola, lunedì scorso, per quattro notti di fila i manifestanti sono scesi in piazza a Barcellona e si sono registrati scontri tra la polizia e le frange più radicali della protesta. Solo negli scontri di venerdì a Barcellona si sono registrati 89 feriti ma secondo le autorità, finora sono oltre 400  i feriti in tutta la Catalogna, metà delle quali poliziotti, Finora ci sono stati circa 150 arresti.

 

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali