FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Caso Epstein, il principe Andrea andrà a processo negli Usa

Il terzogenito della regina Elisabetta è coinvolto nella vicenda dello scandalo sessuale connesso alla frequentazione del defunto miliardario

Il principe Andrea, duca di York, coinvolto nella vicenda dello scandalo sessuale connesso alla frequentazione del defunto miliardario Jeffrey Epstein, andrà a processo negli Stati Uniti. Un giudice americano, infatti, ha respinto la richiesta del terzogenito della regina Elisabetta, di archiviare la causa civile intentata dalla sua accusatrice Virginia Giuffré.

Le accuse della Giuffré - La Giuffré ha accusato il finanziere Jeffrey Epstein, morto suicida in carcere, e la compagna Ghislaine Maxwell di aver abusato sessualmente di lei quando era minorenne, nel 2001. La donna ha anche raccontato di essere stata costretta a fare sesso col principe Andrea all'età di 17 anni. La Giuffré poi ha anche avviato una causa civile nei confronti del duca di York, parlando anche di percosse e di stress emotivo causato intenzionalmente nei suoi confronti.

 

No all'archiviazione - Un giudice di New York, dunque, ha accolto la denuncia della donna contro il duca di York, nonostante la richiesta di archiviare il caso presentata dai legali del terzogenito della regina d'Inghilterra. Nella denuncia civile presentata ad agosto, Virginia Giuffé sostiene che il principe l'ha "aggredita sessualmente" tre volte nel 2001 a Londra, New York e nelle Isole Vergini americane, residenze di Jeffrey Epstein. Nella sua decisione, il giudice Lewis Kaplan ha ritenuto che la richiesta di archiviazione della denuncia civile, presentata nell'estate del 2021 da Giuffré, una delle vittime dei reati sessuali del finanziere pedofilo americano Jeffrey Epstein, deve essere "rifiutata".

 

Il presunto accordo - Il 4 gennaio 2022 il giudice Kaplan ha ascoltato, durante un'audizione cruciale in teleconferenza, le argomentazioni degli avvocati della Giuffré, e dei difensori del figlio della regina. A livello civile, i suoi legali ritenevano di poter sfuggire alla giustizia grazie a un accordo siglato nel 2009 tra Epstein e Virginia Giuffré. I giudici di New York hanno reso pubblico questo accordo in base al quale Giuffré aveva ricevuto 500.000 dollari da Epstein.

 

Il documento - E secondo questa transazione firmata in Florida 12 anni fa, la donna ha promesso di non perseguire Epstein, né "altri potenziali imputati". Il nome o il titolo del duca di York non è menzionato nel documento, ma la difesa credeva che proteggesse Epstein e tutti i suoi "amici", e quindi anche il principe. Non sembra averla pensata in questi termini il giudice newyorkese.
 

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali