FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

California, poliziotto gli tiene un ginocchio sul collo per cinque minuti: 30enne morto

La vittima è un veterano della Marina con problemi psichici. In seguito a una crisi, i familiari hanno chiamato il numero d'emergenza. Mentre lo immobilizzavano, continuava a gridare: "Per favore non uccidemi"

Angelo Quinto, 30enne della Marina statunitense con problemi psichici, è morto dopo che un poliziotto gli ha schiacciato il collo a terra con un ginocchio per cinque minuti. A denunciare l'accaduto, che richiama quello dell'afroamericano George Floyd, è stata la famiglia del veterano. A chiamare il numero d'emergenza erano stati gli stessi familiari dell'uomo, perché il 23 dicembre aveva una crisi. Il decesso è avvenuto tre giorni dopo in ospedale.

 

 

 

Gridava: "Per favore non uccidetemi" - Quinto, immobilizzato a terra con il ginocchio sul collo e le gambe bloccate, ha perso coscienza ed è poi stato portato in ospedale, dove in seguito è morto. "Diceva 'per favore non uccidemi', mentre lo schiacciavano a terra. Lo hanno ammanettato, gli hanno tenuto un ginocchio sul collo per tutto il tempo in cui sono rimasta nella stanza", ha raccontato la madre.

 

Il video: "Mio figlio era calmo" - La donna ha aggiunto che il figlio era calmo quando la polizia è arrivata alla casa della famiglia ad Antioch, a est di San Francisco. Un video mostra l'uomo immobile, con il volto insanguinato e le mani ammanettate dietro la schiena: la donna ha spiegato di aver iniziato a registrare la scena quando si è accorta che il figlio aveva perso coscienza. La famiglia ha presentato denuncia contro il dipartimento di polizia locale, che avrà 45 giorni per rispondere. Passato tale termine, i legali potranno presentare il caso nei tribunali federali.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali