FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Battisti, un ex dirigente del ministero: "Un accordo lo salva dallʼergastolo" | Bonafede: "Sconterà tutta la pena"

"Venne firmata unʼintesa tra Italia e Brasile: in cambio della concessione dellʼestradizione, il Paese sudamericano poneva la condizione contro il carcere a vita"

Battisti, un ex dirigente del ministero: "Un accordo lo salva dall'ergastolo" | Bonafede: "Sconterà tutta la pena"

"Per Cesare Battisti in Italia non potrà essere applicato l'ergastolo". E' quanto spiega l'ex direttore degli Affari di giustizia del ministero, Raffaele Piccirillo, riferendosi a un accordo tra Brasile e Italia concluso poco più di un anno fa, quando era ministro della Giustizia Andrea Orlando. Ma l'attuale Guardasigilli, Bonafede, dice: "Sconterà l'ergastolo perché non passa dal Brasile".

"In Brasile l'ergastolo non c'è, è vietato dalla Costituzione - precisa Piccirillo -. Per questo l'Italia si era impegnata per garantire che quella pena non sarà applicata a Battisti nell'accordo della cosiddetta 'condizione accettata', concluso il 5 e 6 ottobre del 2017. Quindi a Battisti, una volta estradato, sarà applicata la pena massima di 30 anni". Secondo il racconto dell'ex direttore "l'autorità che doveva concedere l'estradizione, ossia il Brasile, ha apposto la condizione legata all'ergastolo e il ministro della Giustizia l'ha accettata". Piccirillo precisa che si tratta di un'intesa legata all'asimmetria fra i due sistemi giudiziari. Senza di essa, il via libera all'estradizione, il cui iter era già stato concluso, si sarebbe arenato.

Bonafede: "Non passerà dal Brasile, sconterà tutto l'ergastolo" - "Cesare Battisti tornerà in Italia direttamente dalla Bolivia. In questo modo, sconterà la pena che gli è stata comminata dalla giustizia italiana: l'ergastolo!" Lo annuncia dopo qualche ora su Twitter il ministro della Giustizia Alfonso Bonafede.

Salvini: "Dibattito surreale" - Sulla questione era intervenuto anche Matteo Salvini, definendo quello sull'ergastolo a Battisti "un dibattito surreale". Il vicepremier precisa: "A me interessa che stia in galera fino all'ultimo dei suoi giorni di vita. L'importante è che non esca da uomo libero da una galera italiana". A chi gli chiede cosa direbbe all'ex terrorista dei Pac, Salvini risponde: "Non intendo trovarmelo davanti, onestamente avrei poco da dirgli se non vergognati".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali