FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Cesare Battisti catturato in Bolivia: per lui estradizione lampo | Bonafede: "Sconterà lʼergastolo"

Il terrorista arrestato e subito espulso dalle autorità di Santa Cruz. Non passerà in Brasile per "evitare" lʼaccordo che gli avrebbe fatto "condonare" lʼergastolo

Cesare Battisti è stato arrestato a Santa Cruz de La Sierra, in Bolivia, dopo un mese di latitanza. E in meno di 24 ore l'Italia riavrà l'ex terrorista dei Pac che insegue, tra battaglie giudiziarie, arresti e fughe, da quasi 40 anni. "Ora lo attendono le nostre carceri", ha detto il premier Giuseppe Conte, mentre il ministro dell'Interno Matteo Salvini ha esultato: "La pacchia e' finita", merita di "concludere i suoi giorni in galera".

Conte: "Grazie a forze di polizia" - "Ho sentito al telefono il Presidente del Brasile, Jair Bolsonaro, che ho voluto ringraziare a nome di tutto il governo italiano per l'efficace collaborazione che ha portato alla cattura di Battisti". Lo scrive il presidente del Consiglio Giuseppe Conte su Facebook. "E allo stesso modo ringrazio le autorità boliviane. E' un grazie con il quale sento di interpretare anche il sentimento delle famiglie delle vittime e di tutti coloro che chiedevano fosse fatta giustizia. Siamo soddisfatti di questo risultato che il nostro Paese sta aspettando da troppi anni", conclude.

Bonafede: "Sconterà l'ergastolo, forse a Rebibbia" - "Cesare Battisti tornerà in Italia direttamente dalla Bolivia. In questo modo, il terrorista sconterà la pena che gli è stata comminata dalla giustizia italiana: l'ergastolo!". Lo assicura il Guardasigilli Alfonso Bonafede, che aggiunge: "Battisti sarà portato nel carcere più vicino allo scalo di atterraggio. Presumibilmente sarà Rebibbia". "Il mio pensiero ora va ai familiari delle sue vittime", afferma.

Gli uomini del Gom, il gruppo operativo mobile della polizia penitenziaria, d'intesa con le altre forze di polizia, sono pronti a prendere in consegna Cesare Battisti in arrivo dalla Bolivia, per tradurlo al carcere di Rebibbia di Roma. Ad attendere lunedì all'aeroporto di Ciampino il terrorista mai pentito dei "Proletari armati per il comunismo", ci sarà anche il ministro della Giustizia, Alfonso Bonafede. È quanto fa sapere il Dipartimento dell'amministrazione penitenziaria.

Salvini: "Pacchia finita" - "Ringrazio per il grande lavoro le Forze dell'Ordine italiane e straniere, la Polizia di Stato, l'Interpol, l'Aise e tutti coloro che hanno lavorato per la cattura di Cesare Battisti, un delinquente che merita di finire i suoi giorni in galera - commenta poi il ministro dell'Interno Matteo Salvini - . Il mio primo pensiero va oggi ai famigliari delle vittime di questo assassino, che per troppo tempo si è goduto una vita che ha vigliaccamente tolto ad altri, coccolato dalle sinistre di mezzo mondo. È finita la pacchia".

"Puzzava di alcol e aveva in tasca pochi spiccioli" - Battisti odorava di alcol e aveva meno di due dollari in tasca al momento dell'arresto: lo ha affermato una fonte vicina all'inchiesta. E' stato catturato nel centro di Santa Cruz, l'ex capo delle Pac aveva dei documenti di identità rilasciati in Brasile, 10 bolivianos (1,4 dollari) in tasca e il suo "alito odorava di alcol", secondo la stessa fonte.

Cesare Battisti in volo per lʼItalia, Salvini: "Orgoglioso e commosso"

"L'aereo con Cesare Battisti è partito, direzione Italia: sono orgoglioso e commosso". Lo ha affermato via Facebook il vicepremier e ministro dell'Interno Matteo Salvini, che ha annunciato che il terrorista arriverà allo scalo di Roma Ciampino alle 12.30. "Io sarà lì pronto per prenderlo in consegna", ha aggiunto Salvini. Subito dopo il decollo, anche il presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha scritto su Twitter: "E' fatta".

leggi tutto

La cattura di Battisti - Alla cattura di Battisti hanno partecipato agenti italiani e brasiliani. Il terrorista era in Bolivia da diversi giorni. Secondo le indagini della Digos, l'ultima localizzazione di Cesare Battisti, prima dell'arresto, risaliva a due o tre giorni fa quando si trovava nei dintorni dell'aeroporto di La Paz. La localizzazione è stata possibile grazie a un sistema di controllo sofisticato su una quindicina tra telefoni, tablet e pc intestati a prestanome hanno consentito di "seguire" gli spostamenti dell'ex terrorista.

La rete di protezione e la latitanza - Al momento dell'arresto in tasca Battisti aveva documenti falsi. Per il capo dell'antiterrorismo Lamberto Giannini "c'è stata un rete di protezione che lo ha aiutato e sulla quale stiamo facendo accertamenti. Fare i latitanti implica una serie di spostamenti e contatti, la nostra presenza assidua sul territorio e il monitoraggio costante ci ha consentito di rintracciarlo e di stargli addosso".

Ambasciatore italiano in Brasile: "Democrazia più forte del terrorismo" - "Cesare Battisti è stato preso! La democrazia è più forte del terrorismo", scrive l'ambasciatore italiano in Brasile, Antonio Bernardini, commentando su Twitter l'arresto.

Anche il deputato federale Eduardo Bolsonaro, figlio del presidente Jair Bolsonaro, celebra su Twitter l'arresto di Cesare Battisti, catturato a Santa Cruz de la Sierra in Bolivia: "Matteo Salvini, il 'piccolo regalo' sta arrivando", scrive. "Ha ucciso un poliziotto, ha ucciso un padre davanti al figlio, ha sparato e lasciato un uomo paralitico, è stato condannato a vita per 4 omicidi e ha fatto parte del gruppo terroristico di sinistra in Italia Pac (proletari armati per il comunismo). Ciao Battisti, la sinistra piange!", prosegue il tweet di Eduardo Bolsonaro.

Alberto Torregiani: "E' fatta" - "E' fatta. Credo sia la volta buona": cosi commenta l'arresto in Bolivia di Cesare Battisti, Alberto Torregiani, figlio del gioielliere ucciso nel 1979 dai Pac in una sparatoria in cui lui stesso rimase ferito e perse l'uso delle gambe. "Forse davvero è una buona giornata" ha detto parlando con l'Ansa. "Non oso pensare che ora possa trovare un escamotage. Sarebbe da scriverci un libro".

Cesare Battisti catturato in Bolivia: ecco le foto dellʼarresto

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali