FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Bahamas, oltre cento tra cani e gatti sono morti a causa della furia di Dorian

A poco più di una settimana dal passaggio dellʼuragano si fa la conta delle vittime: alle 45 persone finora decedute si aggiunge il triste bilancio degli animali che non ce lʼhanno fatta

A poco più di una una settimana da Dorian, che ha colpito parte delle Bahamas alla sua massima potenza, si fa la triste conta delle vittime. Sono 45 le persone finora decedute, ma il numero è destinato ad aumentare visto le centinaia di dispersi e i 70mila senza casa. E, come se non bastasse, al bilancio si aggiunge anche la strage degli animali. Finora più di cento, tra cani e gatti, sono morti in seguito alla furia dell'uragano che ha travolto il rifugio a Gran Bahama nel quale erano ospitati: "Abbiamo perso diversi cuccioli  - ha annunciato  il direttore della struttura , Tip Burrows - a cui vari membri del personale, incluso me, erano molto affezionati".

Dorian, la strage degli animali

Il rifugio,  la Humane Society of Grand Bahama, ospitava circa 155 gatti e almeno 135 cani: alcuni degli animali erano già presenti nella struttura, altri invece erano stati lasciati dai proprietari che non potevano prendersi cura di loro durante la tempesta. Di questi circa 80 gatti e 90 cani sono sopravvissuti, gli altri purtroppo non ce l'hanno fatta. Sono circa 113 le vittime provocate da Dorian durante la tempesta. Le inondazioni sono iniziate il due settembre, e rapidamente il livello dell'acqua è salito a un metro e mezzo sommergendo gran parte della struttura. Lo staff purtroppo è rimasto bloccato e il giorno successivo, come documenta lo stesso rifugio sulla sua pagina Facebook, tutti i membri sono riusciti a mettersi in salvo a nuoto ma non è stato possibile raggiungere gli animali per verificare le loro condizioni.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali