FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Aiuti militari, la Russia avverte l'Italia: "Conseguenze imprevedibili dall'invio di armi a Kiev"

Mentre si rafforza il rapporto tra Occidente e Ucraina, il Cremlino minaccia ritorsioni e la tv di Stato inizia già a paventare l'ipotesi di una Terza Guerra Mondiale

Il presidente dell'Ucraina torna a chiedere armi all'Occidente: "Più ne avremo e prima tornerà la pace", afferma.

Mosca minaccia gli Usa però di "conseguenze imprevedibili". Un avvertimento che sarebbe stato inviato tra gli altri anche all'Italia, che proprio la settimana prossima potrebbe essere chiamata ad approvare un nuovo provvedimento per garantire un secondo pacchetto di aiuti militari a Kiev. Mentre giovedì prossimo il premier ucraino Shmyhal raggiungerà Washington per stringere i rapporti con gli Usa e partecipare al vertice Fmi - Banca Mondiale.

Aiuti militari statunitensi -

Il "démarche", inviato attraverso i canali diplomatici tra mercoledì e giovedì, è stato recapitato a diversi alleati occidentali, tra cui la Repubblica ceca. L'amministrazione Biden avvrebbe deciso di evitare una risposta dalla grande enfasi pubblica per non accentuare lo scontro retorico, ma ieri ha fatto trapelare che la nuova fornitura di armi (che vanno dai cannoni agli elicotteri, dai mezzi blindati alle munizioni) inizierà ad arrivare in Ucraina già durante questo fine settimana.


 



 


Il canale tv "Russia 1" difende le scelte di Putin -

Intanto in Russia la tensione cresce, fomentata dalla propaganda. In uno dei canali televisivi statali più seguiti, a corredo del servizio sull'affondamento dell'incrociatore "Moskva" la giornalista Olga Skabeyeva si è espressa in maniera molto dura contro l'Occidente accusando il suo "sostegno per l'Ucraina" come la causa del degenerare del conflitto in una "Terza Guerra Mondiale"."Ora stiamo decisamente combattendo contro le infrastrutture della Nato, se non contro la Nato stessa. Dobbiamo riconoscerlo"- avrebbe aggiunto Skabeyeva.


 



 


Le precedenti minacce di Mosca -

Putin ha già annunciato che considerà i convogli di forniture militari occidentali come obiettivi legittimi, ma finora non li ha colpiti. Le armi Nato sono trasportate dagli ucraini nel loro territorio e se fossero colpite lì sarebbe nell'ordinario della guerra attualmente in corso. Diverso darebbe se Mosca attaccasse i convogli in Paesi dell'Alleanza Atlantica, in quel caso scatterebbe l'applicazione dell'articolo 5 del Patto, ovvero la

Terza Guerra Mondiale.


 


 


 


 


 


Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali