FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

FIFA 20, primo contatto con il nuovo campione di EA

Una finale di Champions League... giocata a Los Angeles, ecco le nostre impressioni

Come tutti gli anni, Electronic Arts sceglie il suo evento "parallelo" all'E3 2019 (segui il nostro speciale!) per presentare i giochi della nuova stagione. Tra questi, immancabile, il nuovo FIFA. L'abbiamo provato, ecco le nostre prime impressioni.

COS'ÈFIFA non ha certo bisogno di presentazioni, ma per chi non lo conoscesse è la simulazione di calcio più venduta e apprezzata degli ultimi anni. Dalla sua ha le licenze di praticamente tutti i campionati e le squadre, nonché una grandissima fedeltà nella riproduzione degli stadi e delle fattezze dei calciatori. Dalla scorsa edizione ha guadagnato la licenza ufficiale della Champions League, diventando a tutti gli effetti l’esperienza videoludica più completa per gli appassionati di calcio. Tra amichevoli, campionati, tornei, ci sono anche tante modalità aggiuntive, come la storia, con cui è possibile seguire le gesta e l’ascesa di calciatori fittizi nelle maggiori leghe mondiali, e Ultimate Team, con cui è possibile formare la propria squadra attraverso l’acquisto di pacchetti di carte collezionabili virtuali. A grande richiesta, quest’anno ci sarà anche il calcio di strada con Volta Football, una modalità a sé stante con amichevoli, tornei, multiplayer e una storia ambientata sotto i ponti di Amsterdam, nei vicoli di Londra e sui tetti di Tokyo.

COSA ABBIAMO PROVATOAbbiamo potuto affrontare una partita tradizionale, più precisamente un'ideale finale di Champions League. Per l'occasione abbiamo scelto il Paris Saint-Germain di Neymar e Mbappé contro l'Atletico Madrid del quasi-ex Griezmann. FIFA 20 sembra non voler spingere sul ritmo, aggredire idealmente l'avversario o comunque imbastire un gioco “offensivo”: è apparso evidente come l'ottimo lavoro compiuto sull'edizione 19 sia servito come solida e corposa base su cui costruire o, meglio, limare e levigare. FIFA è messo bene e forse si sta limitando a gestire il risultato.

Nelle sue promesse il team di Electronic Arts ha citato in particolar modo una rinnovata capacità dell'intelligenza artificiale difensiva. Le modifiche anticipate da EA relative alle situazioni uno contro uno tra attaccante e portiere, invece, non ci hanno francamente lasciato intendere chissà quali cambiamenti rispetto al recente passato, con qualche imprecisione di troppo da parte di chi conclude a rete. Ci sarà come sempre modo di rivedere il giudizio - o confermarlo - in sede di recensione. Più interessante lo Strafe Dribble, da effettuare tenendo premuti due pulsanti dorsali, che pare effettivamente aggiungere profondità alla fase di dribbling, senza per questo introdurre un movimento fin troppo efficace e quindi destinato a scardinare qualche equilibrio. Il sistema pensato per i calci di rigore, rinnovato assieme a quello delle punizioni, toglie qualche indicazione a schermo e chiede maggiore attenzione da parte di chi calcia, se si vuole ottenere una certa precisione. 

Convincente e apprezzabile l'intero comparto audio-visivo, con un sistema d'illuminazione sempre convincente, un livello di dettaglio che conferma i miglioramenti già visti in FIFA 19 e, come da tradizione, fa sfoggio di una certa quantità di nuovi movimenti. Tra cui alcune conclusioni di piatto a incrociare davvero spettacolari (che, nel nostro caso, sono però quasi sempre finite a tanto così dal palo disperdendosi a fondo campo). Nessuna novità evidente da segnalare una volta entrati nei vari menu di gestione della squadra, delle tattiche e delle istruzioni individuali. Non che servisse per forza di cose andare a rivederli in maniera radicale...

Le prime immagini di FIFA 20

Il gioco calcistico più venduto si rinnova con una modalità pescata dal passato: si torna a giocare per strada!

leggi tutto

COME E QUANDO ARRIVERÀ NEI NEGOZIFIFA 20 sarà disponibile a partire dal 27 settembre su PC, PlayStation 4, Xbox One e Nintendo Switch. Oltre all’edizione standard, ci saranno anche le edizioni Ultimate e Champions con contenuti aggiuntivi per la modalità Ultimate e l’accesso anticipato già a partire dal 24 settembre. I possessori di un abbonamento a Origin Access Base su PC e EA Access su PS4 e Xbox One potranno provare in anteprima la versione completa con una settimana d’anticipo per ben 10 ore. Gli abbonati a Origin Access Premier, invece, potranno scaricare la versione PC sin dal giorno di lancio.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali