FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Con il processore M1, Apple porta iPad Air nella quinta generazione

In prova il nuovo tablet della mela, basato sul super processore creato per i Macintosh

iPad Air - Quinta generazione
IGN

Se per gli smartphone è quasi impossibile dire sia meglio un iPhone o un device basato su Android – è essenzialmente una questione di gusti e di portafoglio – per i tablet abbiamo pochi dubbi.

Nonostante i tentativi della concorrenza, anche con prodotti eccellenti, nella nostra esperienza l’iPad resta insuperato come “piccolo schermo” di casa. Immediato e veloce, lo usiamo – passando da un modello al successivo - da quando è uscito il primo iPad nel 2011 e da allora si sarà “incartato” al massimo 5 volte in 10 anni.

Senza enormi clamori, è arrivato

iPad Air di quinta generazione

: Apple ha smesso da anni di “numerare” i suoi tablet, anche perché messo vicino al precedente Air le differenze estetiche sono proprio pochine.

A parte il nuovo colore blu, sono quasi indistinguibili

. Stesso schermo da 10,9” con gli angoli “squadrati” e cornice ridotta al minimo.


 


iPad Air - Quinta generazione
IGN


 


Esaminando le caratteristiche tecniche, segnaliamo che

la fotocamera anteriore passa a 12 Megapixel

, mentre quella posteriore (sempre 12 Mp) è identica a quella dell’iPad Air di quarta generazione. Schermo, doppio altoparlante stereo e sensore per le impronte nel tasto di accensione: non ci sono molte differenze, ma d’altra parte anche sui tablet vige il motto “squadra che vince non si cambia”.

La novità principale è l’arrivo del nuovo processore M1

, che sostituisce l'A14 Bionic e garantisce una potenza quasi doppia. Il M1 è lo stesso processore, di progettazione Apple su architettura ARM, che ha esordito su Macbook Air, Macbook Pro da 13" e Mac Mini nel 2020, è arrivato su iPad Pro l'anno scorso e, opportunamente potenziato con le versioni più performanti Pro, Max e Ultra, sta pian piano andando a sostituire le CPU Intel da tutta la gamma dei computer della mela.


 


iPad Air - Quinta generazione
IGN


 


Un processore in effetti quasi "esagerato" per un tablet, infatti lanciando vari programmi di test dell’hardware

ci siamo effettivamente resi conto che le performance migliorano notevolmente

. C’è anche da dire che per l’utilizzatore “medio” di tablet sarà veramente difficile notare a occhio nudo quel secondo in meno necessario a lanciare i giochi più esigenti e pensanti, oppure l’assenza di quell’attimo di pausa montando un video 4K.


 


Il tablet di Apple, insomma, funzionava alla grande anche con la generazione precedente, e la nuova versione è essenzialmente un “aggiornamento” che permette ai nuovi acquirenti di avere un hardware più veloce.

Ha poco senso buttare via l’iPad Air di quarta generazione per correre a comprare il nuovo iPad Air 2022

, ma allo stesso tempo avrebbe ancora meno senso comprare la versione precedente visto che il prezzo è praticamente identico.


 


iPad Air - Quinta generazione
IGN


 


Parlando di costi,

esistono due versioni: da 64 GB (700 euro), e 256 GB (869 euro)

. A entrambe vanno aggiunti circa 200 euro se volete la versione “cellular” con connessione 5G, sia con scheda Sim o con Sim virtuale. Peccato non esista più la versione da 128 GB, sparita nella quinta generazione. Rimanendo in casa Apple, il Mini iPad da 64 GB costa 559 euro, mentre il “vecchio” iPad standard (processore Bionic A13) costa nella stessa versione 64 GB, 389 euro. Per il Pro, si parte da 900 euro (128 GB, il “taglio” più piccolo). Facile quindi notare che l’iPad Air si inserisce esattamente a metà nella gamma dei tablet iPad di Apple.


 


Lo abbiamo utilizzato per giocare, lavorare e guardare serie TV:

la batteria dura un giorno e mezzo con un uso intenso e continuo

, e la ricarica si completa in due-tre orette. Lo schermo, sebbene non sia il “super” retina degli iPad Pro, è comunque di ottimo livello con immagini che hanno poco da invidiare al fratello maggiore.


 


iPad Air - Quinta generazione
IGN


 


Nota positiva sulle periferiche aggiuntive: sono compatibili quelle della famiglia Air, quindi tastiera-cover e pencil di seconda generazione. Nota dolente, come al solito per

le periferiche firmate Apple, costano parecchio

. La Apple Pencil 135 euro, la Magic Keyboard 339 euro – ma c’è la Folio che costa 199 euro (non la Smart base, che non è compatibile con gli Air di quarta e quinta generazione).


 


Se avete un tablet che ormai stenta a stare al passo con giochi e software esigente e affamato di potenza, insomma, iPad Air è esattamente il prodotto che state cercando per un utilizzo intenso e semiprofessionale, con un costo a partire da 700 euro.


Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali