FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Usa, malato di cancro ringrazia la Polonia per aver creato The Witcher

L’ambasciata polacca negli Stati Uniti si è svegliata con un messaggio di ringraziamento davvero particolare

Usa, malato di cancro ringrazia la Polonia per aver creato The Witcher

Un cartello con su scritto "Grazie Polonia per aver creato The Witcher" è stato lasciato davanti ai cancelli dell’ambasciata polacca negli Stati Uniti.

Autore di quello bellissimo gesto di gratitudine è stato un ragazzo americano malato di cancro, che a suo modo voleva omaggiare i creatori dell’amatissima serie di romanzi di Andrzej Sapkowski, poi trasformata in una saga videoludica di successo dal team di CD Projekt Red.

Il giovane, che risiede a pochi passi dall’ambasciata, ha successivamente raccontato di come abbia vinto la sua battaglia contro il cancro proprio grazie al gioco di ruolo polacco, in particolare a The Witcher 3: Wild Hunt, con cui aveva superato i terribili effetti collaterali della chemioterapia.

L’ambasciata è rimasta particolarmente colpita dal messaggio, tanto da pubblicarne alcuni scatti sulla propria pagina Twitter seguiti da un caloroso ringraziamento. Dopo pochi istanti, il tweet è diventato subito virale, riscuotendo l'apprezzamento dei fan del videogioco di The Witcher (e non solo).

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali