FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Usa, famosa stella NBA "in rosso": i figli spendono 16mila dollari su Fortnite

Allʼex cestista statunitense Kendrick Perkins è stata negata la carta di credito dopo che i suoi figli glielʼhanno prosciugata in microtransazioni sul battle royale

Kendrick Perkins - Fortnite

Sfortunatamente, alla stregua di molti genitori nelle ultime settimane, l'ex cestista della NBA Kendrick Perkins non può dire ai suoi figli di uscire e giocare a causa della pandemia da Covid-19. La loro dipendenza da videogiochi lo sta facendo impazzire. Qualche giorno fa gli è stata infatti negata la carta di credito dopo aver scoperto che i suoi bambini avevano speso la bellezza di 16mila dollari su Fortnite.

"Sono andato in negozio a comprare qualcosa e la carta di credito mi è stata rifiutata", ha detto la stella della NBA ai microfoni dell'ente ESPN. "Quando ho ricevuto l'estratto conto, ho scoperto che i miei figli avevano speso 16mila dollari di skin su Fortnite o qualunque cosa fosse. Non so nemmeno di cosa si tratti!"

 

Kendrick Perkins - Fortnite

 

Come diversi genitori di giovani giocatori del battle royale, anche Perkins ha dovuto affrontare la spirale della dipendenza da gaming, che per i suoi figli sembra sia andata oltre le semplici microtransazioni. “Odio i videogiochi. I miei figli mi fanno impazzire" ha confessato Perkins. "A casa mia non c'è nient'altro che Fortnite ". Proprio il caso di dire che questa quarantena forzata proprio non ci voleva.

 


 

Vieni su IGN Italia per altre notizie e video su questo gioco!

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali