FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Kentucky: scuola superiore bandisce Fortnite dal suo programma eSports

Il commissario dellʼassociazione atletica scolastica ha vietato ai suoi studenti di giocare allo sparatutto, dopo i tragici avvenimenti di due anni fa


Fortnite - Kentucky

"Non c'è posto per i giochi sparatutto nelle nostre scuole". Così ha esordito Julian Tackett, capo della Commissione Atletica della High School del Kentucky (KHSAA), nella sua mail ai funzionari scolastici, proibendo ai suoi studenti di giocare a Fortnite.

Tackett ha affermato di aver scoperto che PlayVS, partner della KHSAA attraverso la rete delle associazioni delle scuole superiori statali, stava proponendo lo sparattutto di Epic Games nelle competizioni eSports interscolastiche. Il commissario sportivo ha quindi ribadito che né la Kentucky High School né altri stati erano stati avvisati di tale proposta, opponendosi alla sua diffusione.

 

"Voglio assicurarvi personalmente che stiamo adottando misure proattive per invertire questa decisione", ha dichiarato Tackett nella sua email. Il messaggio di allarme non è arrivato comunque a caso; proprio in questi giorni, infatti, ricorre l'anniversario della tragica sparatoria del 2018 alla Marshall County High School dello stesso stato, in cui due studenti sono morti e molti altri sono rimasti feriti.

 

"Quando inizi a entrare nei giochi in stile sparatutto, credo che ci sia una linea di demarcazione", ha detto Damian Laymon, l'allenatore del team eSport della Boyle County High School, d'accordo con la decisione di Tackett. "Arrivati alla scuola superiore, bisogna saper scegliere da che parte stare".

 


 

Vieni su IGN Italia per altre notizie e video su questo gioco!

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali