FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Coronavirus: secondo i fan, Kojima aveva predetto tutto in Death Stranding

La community si è messa alla ricerca di connessioni tra lʼultima fatica del game creator e lʼepidemia di Covid-19, tra le quali spunta lʼipotesi che Kojima abbia vaticinato lʼarrivo del virus


Death Stranding - Covid 19

Ciò che la quarantena ci sta insegnando negli ultimi tempi è che combattere un virus insidioso come il Covid-19 ci ha costretti a restare lontani gli uni dagli altri, ma facendoci riscoprire il significato del restare connessi con milioni di persone in tutto il mondo. La stessa idea del rimanere in contatto virtuale con il resto del pianeta ha dimostrato di conoscerla bene anche il game creator Hideo Kojima, al quale i fan attribuiscono ora anche l'aver predetto l'avvento del virus in Death Stranding mesi prima che l'epidemia facesse il suo drammatico corso.

L'ultimo lavoro dell'eclettico sviluppatore giapponese aveva già scatenato prima della sua uscita un corollario di ipotesi, in cui i fan si erano buttati a capofitto pur di trovare elementi significativi e nascosti sotto la superficie delle sue storie. Tutti i giochi di Kojima, infatti, contengono sempre messaggi sottostanti che affrontano problematiche legate alla vita reale.

 

Death Stranding, uscito lo scorso novembre, è ambientato negli Stati Uniti in un quadro temporale in cui un fenomeno apocalittico (da cui il titolo del gioco) ha costretto i sopravvissuti a ritirarsi in colonie isolate, avendo come unico anello di connessione il personaggio principale Sam Bridges (interpretato dall'attore Norman Reedus), incaricato di consegnare loro viveri e provviste.

 

Al verificarsi del primo caso di Covid-19 nel dicembre dello scorso anno, la storia di Death Stranding è apparsa sempre più aderente allo stato attuale del mondo. Proprio come Death Stranding, infatti, molte persone hanno paura di uscire in pubblico per non mettere a rischio la propria vita e quella di altre persone, cercando di restare al sicuro dalle minacce esterne tra le mura delle proprie abitazioni.

 

Death Stranding - Covid 19

 

Questa non è la prima volta che Kojima "prevede" gli eventi del mondo reale. Metal Gear Solid e il suo sequel Metal Gear Solid 2 avevano già anticipato in maniera inquietante la crescente diffusione della disinformazione, del controllo militare e dell'occulto monitoraggio dei governi mondiali agli albori degli anni novanta.

 

Mentre questo capolavoro assoluto ha impiegato quasi 20 anni perché trovasse riscontro nel mondo reale, gli eventi di Death Stranding hanno impiegato meno di sei mesi per essere completamente pertinenti agli eventi attuali, così che i fan stanno tornando a giocarlo con attenzione per carpire ulteriori attinenze alla situazione corrente.

 

Che si tratti di una questione "medianica" o meno, resta il merito a Kojima di aver messo in luce il suo genio nel sensibilizzare ancora una volta l'opinione pubblica in relazione a temi così scottanti e che ci riguardano, purtroppo, da così vicino.

 


 

Vieni su IGN Italia per altre notizie e video su questo gioco!

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali