FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Sekiro: Shadows Die Twice è un concentrato di brutalità

Abbiamo provato con mano la nuova creatura di From Software: ecco le nostre impressioni a caldo

Sekiro: Shadows Die Twice è un concentrato di brutalità

Alla Gamescom 2018 di Colonia, la più grande fiera d'Europa dedicata ai videogiochi, abbiamo finalmente messo le mani su uno dei titoli più attesi del prossimo anno, Sekiro: Shadows Die Twice. Si tratta del nuovo progetto dagli sviluppatori di From Software, meglio conosciuti come gli autori di Dark Souls e Bloodborne, che sono pronti a tornare con un nuovo gioco d'azione che promette di offrire un gameplay molto più variegato e la stessa, incredibile brutalità dei suoi predecessori.

Armati di pazienza e di una fiammante Xbox One, ci siamo lanciati alla scoperta di Sekiro provando per mezz'ora una versione preliminare di gioco. Ecco tutto ciò che dovete sapere.

Cos'èSekiro: Shadows Die Twice è un gioco d'azione che tenta di unire molti degli elementi che hanno reso celebre la saga di Dark Souls (come l'elevata difficoltà, l'alternanza tra attacchi e parate, e via dicendo) a uno stile di gioco che propende maggiormente verso la verticalità e permette di sfruttare un'inedita componente furtiva. Nei panni del samuari dotato di protesi cibernetiche Sekiro, potrete sfruttare un rampino per aggrapparvi in alcuni punti dello scenario e attaccare il nemico dall'alto, oppure comparire alle sue spalle per tentare un approccio più "stealth". Ancora una volta, il giocatore può utilizzare armi principali (una spada, per ovvi motivi), attacchi sovrannaturali (ma utilizzabili saltuariamente), oggetti consumabili che ripristinano la vita e la consueta parata che, se effettuata nel modo giusto, permette di contrattaccare velocemente. La peculiarità principale è però la possibilità di tornare in vita in caso di morte: una mossa utile per non perdere i progressi e cercare di portare a termine lo scontro iniziato in precedenza.

Cosa abbiamo provatoA Colonia abbiamo potuto provare per la prima volta il gioco in azione, all'interno di uno scenario circoscritto in cui sperimentare l'uso del rampino e le possibilità di sorprendere i nemici con attacchi immediati, unici con cui Sekiro sarà in grado di sbarazzarsi del nemico in un colpo solo. Per metterli a segno è necessario però scegliere il momento opportuno per l'attacco, ad esempio saltando sulla testa del nostro nemico e aspettando che un indicatore di colore rosso ci informi dell'attimo propizio per sferrare il colpo. Diverse le varietà di nemici in cui ci siamo imbattuti: c'era il samurai classico, quello dotato di arma da fuoco e quello con lo scudo, oltre a uno più corazzato che ci ha fatto sudare le proverbiali sette camicie e ha richiesto tutta la nostra concentrazione per essere sconfitto. Fortuna che tra gli attacchi speciali c'era un colpo infuocato e una possente ascia, che ci hanno permesso di sorprendere il bestione e proseguire la nostra avventura alla scoperta della creatura di From Software.

Quando e come arriverà nei negoziProprio in occasione della Gamescom 2018, Activision ha annunciato la data di lancio ufficiale di Sekiro: Shadows Die Twice. Il gioco d'azione uscirà su PC, PlayStation 4 e Xbox One il 22 marzo, sia in un'edizione standard (disponibile nei negozi o in formato digitale) che nell'inedita Collector's Edition, che al suo interno includerà una statuetta di Sekiro, una mappa, un libro con i bozzetti e immagini promozionali, delle monete da collezione e una custidia in metallo, oltre a un codice per scaricare la colonna sonora in digitale.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali