PROVATO IN ANTEPRIMA

WarioWare Move It!, la nuova concezione di "party game" secondo Nintendo

La casa di Kyoto si prepara a far festa con una nuova raccolta di minigiochi in esclusiva per Nintendo Switch, che promette di conquistare chiunque grazie alle sue attività fuori di testa

14 Dic 2023 - 18:13
 © Ufficio stampa

© Ufficio stampa

Nonostante i videogiocatori siano spesso visti come musoni solitari, la dimensione sociale è da sempre una fetta importante di questo passatempo: d'altronde, le stesse sale giochi erano spesso punti di ritrovo in cui condividere una partitina o quattro chiacchiere. Con l’avvento di PC, console e internet, questa pratica si è spostata online, tuttavia una bella sessione di gioco tête-à-tête o di gruppo conserva ancora il suo fascino. Lo dimostra lo stato di salute dei party game: esperienze tipicamente di facile consumo da condividere con amici e parenti, tra le quali si inserisce anche WarioWare Move It!, nuovo gioco in arrivo su Nintendo Switch a novembre.

Si tratta dell’ennesimo capitolo di una serie inaugurata su Game Boy Advance con "WarioWare, Inc: Minigame Mania", ma che negli anni ha fatto scalo su praticamente tutte le console della casa di Kyoto complice anche una certa "vocazione sociale" delle stesse. Così, dopo la buona accoglienza di "WarioWare: Get It Together!" (2021), è tempo di rispolverare i Joy-Con delle feste per lanciarci in una nuova, ricchissima selezione di minigiochi.

DUECENTO ATTIMI DI FOLLIA

Tgcom24 e Mastergame hanno trascorso un’ora in compagnia di WarioWare: Move It!, sperimentando alcune delle attività realizzate dagli autori per quello che sembra un nuovo videogioco all'insegna della follia, esattamente come succedeva nello show televisivo "Takeshi's Castle" (conosciuto nel Bel paese soprattutto grazie a "Mai dire Banzai", versione commentata dalla Gialappa's Band).

Proprio come i concorrenti del programma, i giocatori sono chiamati a partecipare a rapidissime attività scelte tra una rosa di ben duecento minigiochi, tutti decisamente sopra le righe ma sempre di facilissimo accesso sia in termini di regole, sia per quanto riguarda i controlli. Del resto, lo scopo è dichiaratamente quello di divertirsi al volo e senza troppi pensieri: per l’ennesima avventura open-world super stratificata ci saranno tempo e modo.

© Ufficio stampa

© Ufficio stampa

WarioWare: Move It! offre ai giocatori tre diverse modalità: Storia, Party e Museo. Nella prima l’avido rivale di Mario raggiunge un resort tropicale col pretesto di un viaggio di lavoro, ma una volta sul posto dovrà vedersela con degli spiriti maligni, fermo restando che la trama, per quanto sfiziosa, non è che l’innesco per sperimentare un giochino dietro l’altro magari in compagnia di qualche amico con cui condividere onori e oneri dell’avventura.

Attraverso la meccanica cooperativa, infatti, ciascun partecipante potrà rimediare agli errori dei compagni “ereditandone” le sfide con la speranza di uscirne vincitore. In Party è invece possibile darsi battaglia in apposite gare fino a un massimo di quattro utenti alla volta, e anche qui il divertimento è assicurato grazie alle scelte messe in campo dai game designer di Nintendo che hanno infarcito i vari giochi di trovate folli, oltre a un pizzico di bonaria malizia, per farsi due risate assieme agli amici.

WarioWare: Move It!, le immagini dei minigiochi creati da Nintendo

1 di 16
© Ufficio stampa © Ufficio stampa © Ufficio stampa © Ufficio stampa

© Ufficio stampa

© Ufficio stampa

UN MUSEO SPASSOSO

L’ultima modalità che abbiamo provato, Museo, è probabilmente quella con meno fronzoli ma più sostanza: qui è possibile gustare le varie sfide sbloccate in seno alla storia alla velocità e al livello di difficoltà desiderati. Tra le più divertenti vale la pena citare "sederografia", una gara all’ultimo disegno realizzato adoperando il fondoschiena, o il tiro col lazo, mentre la prova di resistenza in volo ambientata nell'universo di Super Mario Bros. 3 farà la gioia dei più nostalgici.

La demo è proseguita tra una beccata all’ultimo verme e sessioni in stile rhythm game (con campane e angioletti al posto delle chitarre), passando poi per una sfida a sumo a base di squat e a un’esperienza da capostazione, chiudendosi infine con una bella lustrata alla schiena. O, meglio, al guscio, considerato che c’erano di mezzo dei "kappa", sorta di spiritelli acquatici della tradizione giapponese simili a tartarughe.

© Ufficio stampa

© Ufficio stampa

Al termine dell’esperienza, la tentazione di restare e continuare a divertirsi per tutto il resto del pomeriggio c’è stata. Fortunatamente, all’uscita di WarioWare Move It! manca appena un mese: il nuovo titolo di Nintendo arriverà in esclusiva su Switch il 3 novembre, tra Super Mario Bros. Wonder e il remake di Super Mario RPG. Giusto il tempo di organizzarsi con gli amici e fare incetta di bevande e stuzzichini.

Commenti (0)

Disclaimer
Inizia la discussione
0/300 caratteri