FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Australia, a soli sei mesi Parks è il più piccolo wakeboarder di sempre: ma non si sta esagerando?

Il bambino non cammina ancora ma sa già planare sullʼacqua. Il padre ha pubblicato una sua performance su Instagram

Non cammina ancora, ma sa già sa alzarsi sulla tavola da wakeboard e tenere l'andatura. Il baby fenomeno è australiano e si chiama Parks Bryant, ha solo 6 mesi e 9 giorni, e si è già aggiudicato il primato di più piccolo rider di sempre. Il papà Tim, orgoglioso delle sue performance, ha pubblicato un video su Instagram in cui si vede il piccolo perfettamente in piedi sulla tavola e con le manine attaccate al manubrio.

A primo impatto la prestazione potrebbe sembrare pericolosa, ma attenzione: il papà tiene a precisare che il bimbo non ha corso nessun pericolo. Nel video, infatti, il piccolo indossa un giubbotto di selvaggio e delle scarpe elastiche che lo tengono saldamente attaccato alla tavola. Grazie all'aiuto di un'istruttrice, poi, riesce a partire e a planare per qualche minuto sull'acqua trainato dalla barca. Del resto per Parks non è la prima volta: mamma e papà lo hanno abituato a tenersi in equilibrio dentro la piscina che hanno nel cortile di casa, a Singleton, in Australia. A quanto pare è il suo gioco preferito: "Ogni volta che entra in acqua si elettrizza", ha raccontato il papà, che di una cosa si dice certo: "Non vogliamo farlo diventare un campione di wakeboarding, vogliamo semplicemente che si diverta a fare quello che gli piace".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali