FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Dariapunto. Pietre e cristalli si intrecciano dando vita a fili preziosi e lucenti

Bijoux unici e colorati, 100% Made in Italy, realizzati con l'antica tecnica del crochet

Il brand di bijoux Dariapunto nasce dall’idea creativa di Daria Siciliani de Cumis. La designer, fondatrice del marchio che porta il suo nome “puntato”, ci trasporta in una dimensione di luce e colore, attraverso le sue produzioni vivaci e versatili.

Dariapunto. Pietre e cristalli si intrecciano dando vita a fili preziosi e lucenti

I gioielli Dariapunto, creazioni non scontate e mai banali, regalano un tocco di allegria, abbinandosi con naturale spontaneità sia ai look rigorosi che a quelli più informali. 

Cordoncini dalle cromie brillanti, giocano con cristalli di vetro o pietre dure, dando vita a fili preziosi, interamente lavorati a mano con la tecnica del crochet

Pezzi unici ed esclusivi per vestire di luce ed esuberanza ogni tipo di outfit.

 

Chi è Daria Siciliani de Cumis? quali sono le tue origini e quale è stato il tuo corso di formazione?

Sono di origini calabresi, quando avevo 8 anni mi sono trasferita a Roma con la mia famiglia. Ho frequentato il liceo Scientifico e mi sono diplomata come attrice all’Accademia Nazionale d'Arte Drammatica Silvio d'Amico. Insieme al teatro, l’altra mia passione è sempre stata la moda, alla quale mi sono avvicinata, oltre che come attenta e curiosa consumatrice, anche come consulente di un’importante showroom e come personal shopper per alcuni famosi alberghi di Roma.

 

Come è nato il brand Dariapunto? Come mai la scelta di questo nome?

Il primo bijoux è nato per me stessa nel 2015. È un filo lungo 1,50 mt di cristalli colorati e fili lavorati crochet. È un oggetto leggero, colorato, dinamico, divertente, ma anche semplice ed elegante. Il successo riscosso nella cerchia di amici, conoscenti e negozianti, mi ha spinto a creare Dariapunto e a pensare la mia prima collezione, proponendo sul mercato un bijoux nell’inedita forma del filo lungo senza alcuna chiusura definita. Il successivo incontro con la cool hunter Maria Elena Capelli mi ha consentito di partecipare alle più importanti fiere di settore e così affermare il mio stile.
Dariapunto è Daria e basta! Era il giusto modo di definire un nuovo inizio una nuova avventura.

 

Perché i gioielli? Che significato assumono per te questi preziosi accessori?

La scelta dei gioielli nasce dalla mia passione per accessori e bijoux e dall’idea che l’eleganza sia fatta di particolari…il dettaglio giusto fa la differenza!

 

Quali sono le cifre stilistiche distintive dei tuoi originali bijoux?

I miei bijoux sono caratterizzati da un’apparente semplicità, leggerezza, cura del dettaglio e da una fattura eseguita personalmente a mano. Ogni gioiello è esclusivo, nessun pezzo è uguale all’altro; cerco di evidenziare questa unicità anche nel packaging, spesso personalizzato per ogni singola cliente. Sono convinta che la magia di un bijoux si sprigioni già alla vista della confezione che lo contiene.

 

Che importanza rivestono i materiali e lavorazione a mano nell’ambito delle tue creazioni?

La mia ricerca dei materiali è costante e in continua evoluzione: ai cristalli colorati ho affiancato via via nuovi materiali, perline giapponesi, perle, finiture in oro, turchesi ed altre pietre dure, mantenendo inalterate le caratteristiche di leggerezza, semplicità ed eleganza.

 

Da dove nasce l’idea di coniugare pietre e cristalli con il crochet?

La scelta di introdurre il crochet è stata inizialmente dettata dalla volontà di utilizzare una tecnica da me conosciuta e che da subito ha evidenziato le sue potenzialità: l’impiego di materiali inediti per questo tipo di lavorazione dona unicità al prodotto Dariapunto.

 

Chi è Daria nella vita privata? Interessi e passioni nel tempo libero?

Sono estroversa allegra ed entusiasta. Sono moglie e madre di Duccio, che ha 11 anni. Amo viaggiare, ma non in aereo (soffro di claustrofobia); sono appassionata di moda, di arte e di buona cucina. Adoro il mare. 

 

Cosa sogni per futuro del tuo brand?

Negli ultimi anni sono riuscita ad essere presente in alcuni dei negozi più di tendenza nelle principali città italiane ed europee. Nel futuro spero di rafforzare la mia posizione sul mercato internazionale e di affermarmi anche nella mia città preferita: New York. Mi piacerebbe inoltre collaborare con qualcuno dei miei stilisti di riferimento...work in progress!

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali