FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Tutela diritti in rete, le sfide dell'informazione nel nuovo Manuale di Ruben Razzante

Lʼultimo libri del docente universitario sarà presentato giovedì 21 novembre ad Assolombarda. Al dibattito anche il vicedirettore dellʼinformazione Mediaset Andrea Delogu

ue, europa, bandiere, parlamento ue, strasburgo

Cosa cambierà sul web e nell'editoria online, in Europa, il nuovo Regolamento sulla protezione dei dati, il cosiddetto Gdpr? In che modo la nuova direttiva europea sul copyright cambierà il diritto d'autore e la disciplina della responsabilità sulle piattaforme in Rete? La risposta è nell'ottava edizione del "Manuale di diritto dell'informazione e della comunicazione" di Ruben Razzante, che sarà presentato a Milano giovedì 21 novembre.

L'appuntamento L'autore, docente di Diritto dell'informazione all'Università Cattolica di Milano e all'università di Rima Lumsa, illustrerà i contenuti del suo ultimo libro (edizione Cedam-Wolters Kluver) alle 18:30 alla sede di Assolombarda in via Pantano. Con Razzante, interverrà sul complesso tema anche il vicedirettore generale dell'Informazione di Mediaset Andrea Delogu, mentre a moderare il dibattito sarà il direttore del "Giorno" Sandro Neri. 

 

Rete e copyright tra fake news e diritto all'oblio La pubblicazione di Razzante affronta alcuni degli argomenti più caldi del momento a proposito di editoria, giornalismo, web. Esistono incisive misure giuridiche e tecnologiche di contrasto al fenomeno delle fake news? In che modo i giudici stanno applicando il diritto all'oblio? La deontologia giornalistica è in grado di assicurare l'esistenza di un giornalismo di qualità? In quale direzione ci si sta muovendo in materia di sostegno pubblico all'editoria, anche online? Come si è evoluta sul piano normativo la digitalizzazione delle pubbliche amministrazioni? Che impatto avranno categorie nuove come l'intelligenza artificiale, l'Internet delle cose e la blokchain? La diffamazione attraverso i social network viene punita efficacemente? A che punto è la tutela dei diritti di imprese e cittadini in Rete? 

 

Normative e informazione Tutti argomenti ampiamente chiariti nelle 662 pagine di Razzante, che raccoglie le ultime novità normative, giurisprudenziali, deontologiche di diritto all'informazione, diffamazione, diritto d'autore, etica e minori, commistioni pubblicità-informazione, 

 

Un manuale che ha fatto storia "Ho accettato volentieri quando Razzante mi ha chiesto di scrivere la prefazione dell'ultima edizione del suo Manuale - scrive Carlo Bonomi, presidente di Assolombarda, nel suo testo -. Questo volume è da anni un punto di riferimento per studenti, imprese della comunicazione, giornalisti, giuristi, professionisti. La velocità dell'innovazione tecnologica di anno in anno ha rimesso profondamente in discussione un enorme complesso di diritti e doveri di tutela, e chiama le autorità di regolazione a ogni livello a una continua rielaborazione di principi e interventi che riscrivono le coordinate della nostra società e dei nostri mercati, prima che i codici normativi e la giurisprudenza nazionale e sovranazionale". 

 

Insomma, quello firmato da Razzante è un volume di indiscusso supporto all'attività professionale degli operatori del mondo dei media, dei comunicatori pubblici e d'impresa, degli avvocati, dei docenti universitari di scienze delle comunicazioni. Con il docente, dopo i saluti del prefetto di Milano Renato Saccone e del comandante interregionale dei carabinieri Gaetano Maruccia, interverranno Laura Bononcini, public policy director per Southern Europe Facebook, e Andrea Delogu del Gruppo Mediaset. 

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali