FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Saldi estivi,compreranno 15 milioni di italiani ma vendite a rilento

Buone presenze in outlet e boutique grazie a turisti stranieri. Per il Codacons gli affari non decolleranno. La spesa media per persona sarà di 167 euro

Saldi estivi,compreranno 15 milioni di italiani ma vendite a rilento

Capi in vendita con sconti record, code presso gli outlet e le boutique d`alta moda ma vendite generali che non decollano. Questo il bilancio del primo giorno di saldi reso noto dal Codacons, che come ogni anno monitora gli sconti di fine stagione nelle principali città. Sono stati infatti principalmente i turisti stranieri, soprattutto giapponesi, russi e cinesi, ad invadere gli outlet e spingere le loro vendite.

Sconti più alti rispetto agli altri anni - "Il primo dato che emerge alla partenza dei saldi - spiega il presidente Carlo Rienzi - è la percentuale media di sconto praticata dai commercianti, sensibilmente più alta rispetto agli anni passati. Per la prima volta i capi sono posti in vendita con sconti medi tra il 30 e il 40%, ma molti esercenti hanno scelto di partire già con il 50%, allo scopo di attirare clientela e recuperare le vendite negative degli ultimi mesi".

Il pienone solo negli outlet - Per quanto riguarda le presenze dei consumatori, il pienone è stato registrato in alcuni outlet e nelle boutique d`alta moda delle principali città, dove già dalla prime ore si sono formate code fuori dai negozi, un dato che però non deve trarre in inganno, spiega il Codacons. Sono stati infatti principalmente i turisti stranieri, soprattutto giapponesi, russi e cinesi, ad invadere tali esercizi commerciali e spingere le loro vendite.

Il mare preferito allo shopping - "In linea generale la partenza dei saldi estivi 2018 risulta fiacca specie nei negozi tradizionali e nei centri commerciali, con le vendite che non sono decollate - analizza il presidente Rienzi - I consumatori mostrano una grande prudenza, e chi gira per le vie dello shopping si limita ad osservare ma ancora non compra. Una buona fetta di italiani, inoltre, ha preferito il mare ai saldi, lasciando le città per spostarsi nei litorali".

In 15 milioni compreranno e spenderanno 167 euro - Sono 15 milioni gli italiani ad aver già deciso di usare i saldi per comprare un prodotto di moda o un accessorio, e altri 20 milioni decideranno a seconda degli affari che incontrano. Lo riporta il consueto sondaggio condotto da Fismo Confesercenti con Swg sui consumatori, secondo il quale circa un terzo di clienti procederà all'acquisto entro la prima settimana, da questo al prossimo sabato, mentre gli altri si dipaneranno nella parte restante del mese. Tra chi ha gia' stabilito un budget, si prevede una spesa media di 167 euro a persona, ma un cliente su tre (il 31%) deciderà sul momento. La metà esatta dei consumatori cercherà di usare i saldi per accaparrarsi i capi più convenienti, mentre il 28% punta all'affare su vestiti e accessori di qualità. Solo il 5%, invece, è interessato a capi firmati.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali