FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Recovery, bozza: a Salute 19,7 mld, oltre metà a sanità "digitale"

Il 50% degli investimenti andrà al Sud. Un piano straordinario anche per agricoltura e ambiente

Digitalizzazione e rivoluzione verde, infrastrutture e salute: tutti i progetti del Recovery Plan nella bozza del governo

Ammontano a 19,7 miliardi di euro le risorse destinate alla Salute previste dal Recovery Plan messo a punto dal governo. E' quanto si evince dalle tabelle allegate alla bozza. Una parte dei fondi sarà utilizzata per "potenziare e riorientare il Ssn verso un modello incentrato sui territori e sulle reti di assistenza socio-sanitaria". Il restante, oltre la metà, servirà "a rafforzare i sistemi informativi sanitari e gli strumenti digitali".

Al Sud il 50% degli investimenti - La quota della parte investimenti per il Sud, trasversale a tutte le missioni e i progetti previsto dal Piano Recovery del governo italiano, ammonta al 50 per cento. E' questo il calcolo fatto dalle valutazioni congiunte del Ministero dell'Economia e del Ministero per il Sud e la coesione territoriale. Donne, giovani e Sud sono "priorità trasversali" del Piano di ripresa e resilienza: si legge nelle linee guida. Il piano, si legge, "attraverso un approccio integrato e orizzontale, mira all`empowerment femminile e al contrasto alle discriminazioni di genere, all`accrescimento delle competenze, della capacità e delle prospettive occupazionali dei giovani, al riequilibrio territoriale e allo sviluppo del Mezzogiorno. Tali priorità non sono affidate a singoli interventi circoscritti in specifiche componenti, ma perseguite in tutte le missioni del PNRR.

 

Per la transizione ecologica sul piatto 68,9 miliardi - Nella bozza del piano di ripresa e resilienza elaborata dal governo ben 68,9 miliardi sono destinati a "Rivoluzione verde e transizione ecologica". "La prima componente, 'Agricoltura Sostenibile ed Economia Circolare' - si legge nel testo inviato alle forze di maggioranza -, si articola su due linee progettuali. La prima punta a conseguire una filiera agroalimentare sostenibile, migliorare la competitività delle aziende agricole e le loro prestazioni climatico-ambientali, a potenziare le infrastrutture della logistica del comparto. La seconda linea punta alla realizzazione di nuovi impianti, in particolare nelle grandi aree metropolitane del Centro e Sud Italia, per la valorizzazione dei rifiuti al fine del completamento del ciclo e all'ammodernamento di quelli esistenti in linea col Piano d'azione europeo per l'economia circolare".

 

Si investirà nel potenziamento e innalzamento tecnologico della raccolta differenziata, nello sviluppo di impianti di produzione di materie prime secondarie, nella conversione del biogas per la produzione di bio-metano da impiegare nei trasporti e anche per usi civili. Inoltre, questa linea di azione punta alla costituzione, nel quadro del fondo dei fondi connesso al PNRR, di un fondo operativo volto a far leva sulle risorse del piano per favorire lo sviluppo dell'economia circolare e della chimica sostenibile. Lo stanziamento totale per questa componente e' di 5,2 miliardi, a cui si aggiungono 300 milioni di ReactEu.

 

 

A Istruzione-Ricerca 27,9 mld, un mld a tempo pieno - A Istruzione e Ricerca, la 'missione 4' del Piano di ripresa e resilienza messo a punto dall'esecutivo Conte, andranno 27,9 miliardi di euro. Le risorse sono divise in due componenti: 'Potenziamento delle competenze e diritto allo studio' cui verranno destinati 15,4 miliardi a cui si aggiungono 1,35 miliardi di ReactEu e 'Dalla ricerca all`impresa', per 10,7 miliardi complessivi cui si aggiungono 500 milioni di ReactEu.

 

Otto mld a turismo, risorse più che raddoppiate - Sono più che raddoppiati i fondi destinati al turismo dal Recovery Plan. Nel documento che il governo ha predisposto e girato ai partiti di maggioranza nell'ambito del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, viene indicato uno stanziamento totale per la componente Turismo e cultura di 8 miliardi, più del doppio rispetto ai 3,5 miliardi della bozza del piano del 30 dicembre.

 

Venerdì vertice sul Recovery Plan Vertice tra il premier Giuseppe Conte e i capi delegazione dei partiti di governo venerdì alle 18. E' quanto affermano fonti dell'esecutivo. Alla riunione parteciperà anche il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Riccardo Fraccaro. Sul tavolo la nuova bozza del Piano di ripresa e resilienza, inviata alle forze politiche. Non è escluso, spiegano fonti di governo, che successivamente, nel fine settimana, possa essere convocato il Consiglio dei ministri.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali