FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

La povertà assoluta torna a crescere, Istat: è record degli ultimi 15 anni

Azzerati i miglioramenti registrati nel 2019 dopo quattro anni consecutivi di aumento. Consumi indietro di 20 anni: la spesa media mensile torna ai livelli del 2000

La povertà assoluta torna a crescere e tocca il record dal 2005. Le stime preliminari Istat del 2020 indicano valori dell'incidenza di povertà assoluta in aumento sia in termini familiari (dal 6,4% del 2019 al 7,7%), con oltre 2 milioni di famiglie, sia in termini di individui (dal 7,7% al 9,4%) che si attestano a 5,6 milioni. Nell'anno della pandemia si azzerano quindi i miglioramenti registrati nel 2019.

La ricaduta dopo il 2019 - Dopo 4 anni consecutivi di aumento, nel 2019 si erano ridotti in misura significativa il numero e la quota di famiglie (e individui) in povertà assoluta, pur rimanendo su valori molto superiori a quelli precedenti la crisi del 2008. Ma il trend positivo che sembrava iniziato è stato bruscamente interrotto dalla pandemia.

 

La spesa per i consumi come nel 2000 - Nel 2020 è stato registrato un drastico calo della spesa per consumi delle famiglie, dice l'Istat. L'aumento della povertà assoluta si inquadra in questo contesto: nei 12 mesi del 2020 infatti la spesa media mensile è tornata ai livelli del 2000 (2.328 euro, -9,1% rispetto al 2019). Rimangono stabili solo le spese alimentari e quelle per l'abitazione, mentre diminuiscono quelle per tutti gli altri beni e servizi (-19,2%). 

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali