FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Ponte di Pasqua, scatta il caro benzina: italiani spenderanno 110 milioni in più

Lʼaumento di un centesimo al litro inciderà non poco su chi per il lungo ponte che porterà fino al primo maggio viaggerà in automobile

Ponte di Pasqua, scatta il caro benzina: italiani spenderanno 110 milioni in più

Un centesimo al litro. Sembra poco, ma il caro benzina scattato proprio alla vigilia del lungo ponte che quest'anno collega Pasqua, 25 aprile e primo maggio fa lievitare la spesa degli italiani per il pieno in auto fino a quasi 390 milioni di euro. Lo confermano i dati di Uecoop, l'Unione europea delle cooperative. Per il Codacons si spenderanno 110 milioni di euro in più: per un pieno i rincari sono di 4 euro per la benzina e 5,5 euro per il gasolio.

Secondo Uecoop, "un rifornimento self service oggi costa 1,611 euro al litro per la benzina e 1,503 euro al litro per il diesel, ma ovviamente si tratta di valori medi mentre sul territorio nazionale". "Ci sono prezzi superiori anche di diversi centesimi al litro a seconda che si vada in una stazione servita oppure che si faccia il pieno in autostrada con picchi di 1,741 euro al litro per la benzina e di 1,636 sul diesel".

A pesare complessivamente sulla spesa degli italiani per il pieno sono anche le tasse. "Nell'ultimo anno hanno inciso per il 63% sul prezzo al dettaglio della benzina e per il 59,5% per quello del gasolio: in pratica ogni volta che un automobilista si ferma alla stazione di servizio per un pieno da 55 litri lo Stato si mette in tasca oltre 48 euro sul diesel e più di 55 euro sulla benzina, fra accise e Iva. La spesa per i carburanti ha pesanti ripercussioni sui bilanci delle famiglie e delle imprese con l'Italia - conclude Uecoop - che è nella top ten mondiale per il carburante più costoso".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali