FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Jabil, stop ai licenziamenti. Catalfo: "L'azienda vuole restare a Marcianise"

Il ministro ai lavoratori dello stabilimento casertano ricorda che il governo ha "previsto misure che aiutano le aziende a tenere i lavoratori malgrado la crisi"

nunzia catalfo

Non saranno licenziati i 190 operai della Jabil di Marcianise in provincia di Caserta. Merito del tavolo tra parti sociali e merito anche del ministro del Lavoro Nunzia Catalfo che ha ricevuto applausi a scena aperta da parte dei lavoratori casertani. "Ci hai salvato" le ha gridato qualcuno. Catalfo è stata poi avvicinata da una delle dipendenti destinate al licenziamento. "Grazie ministro, avete dimostrato di essere una donna di grande spessore, pensando prima al bene di lavoratori e lavoratrici e dei nostri figli".

"Per convincere la Jabil a ritirare i licenziamenti - ha detto il ministro - ho spiegato che come Paese abbiamo messo una norma che dispone proprio lo stop ai licenziamenti, ma che abbiamo anche previsto misure che aiutano le aziende a tenere i lavoratori malgrado la crisi. Penso alla cassa integrazione e ai nuovi fondi che rappresentano un sostegno concreto per le imprese, perchè prevedono che siano a carico dello Stato i costi per la formazione e per i contributi".

"La fiscalità di vantaggio per le imprese del Sud è una dei progetti allo studio, serve a tutta Italia ma soprattutto al Mezzogiorno, che è sempre più indietro. Per il Sud sono necessarie misure più forti".

Il ministro ha poi concluso dicendo di aver firmato i decreti attuativi con le misure di sostegno ai professionisti: "i decreti sono alla Corte dei Conti per i controlli. In questo periodo di pandemia le verifiche sono state rapide, crediamo che tra qualche giorno possano entrare in vigore". 

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali