FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Istat: a luglio la disoccupazione sale al 9,7%, senza lavoro il 31,1% dei giovani

Lʼeffetto Covid taglia da febbraio a oggi mezzo milione di occupati, ma arrivano segnali di ripresa nellʼultimo mese: +85mila. Scende il tasso degli inattivi

A luglio il tasso di disoccupazione sale al 9,7% (+0,5 punti) e, tra i giovani, raggiunge il 31,1% (+1,5 punti). E' la stima preliminare diffusa dall'Istat. L'aumento consistente delle persone in cerca di lavoro (+5,8% pari a 134mila unità) è diffuso per genere ed età. Il tasso di inattività diminuisce, attestandosi al 35,8% (-0,6 punti). 

Due milioni e mezzo di disoccupati - Si contano nel complesso 2 milioni e 454mila disoccupati, diminuiti nell'arco degli ultimi dodici mesi (-1,8%, cioè 44mila in meno), mentre crescono gli inattivi tra i 15 e i 64 anni (+3,6%, pari a +475mila). 

 

Effetto Covid sul lavoro: da febbraio mezzo milione di occupati in meno - Da febbraio, dicono all'Istat, scende il numero degli occupati, diminuiti di quasi 500mila unità, mentre crescono di 50mila unità le persone alla ricerca di un lavoro, a fronte di un aumento degli inattivi, circa 400mila in più. "In quattro mesi - conclude l'Istituto di statistica - il tasso di occupazione perde oltre un punto, mentre quello di disoccupazione, con il dato di luglio, torna sopra i livelli di febbraio". 

 

A luglio risalgono gli occupati - Segnali positivi arrivano però dai dati di luglio: dopo quattro mesi di flessioni consecutive infatti l'occupazione "torna a crescere", con l'Istat che segnala un aumento su base mensile (+0,4%, cioè 85mila in più) che coinvolge le donne (+0,8% pari a +80mila), i dipendenti (+0,8% pari a 145mila in più) e tutte le classi d'età, ad eccezione dei 25-34enni. Gli uomini occupati risultano sostanzialmente stabili, mentre diminuiscono gli indipendenti. Nel complesso, il tasso di occupazione sale al 57,8% (+0,2 punti percentuali), ma rispetto a luglio 2019 gli occupati diminuiscono di 556mila unità e il tasso di occupazione scende dell'1,3%. 

 

La rilevante diminuzione degli inattivi (-1,6%, pari a -224mila) riguarda uomini, donne e tutte le classi d'età. Il confronta tra maggio-luglio 2020 e febbraio-aprile 2020 segnala comunque un livello di occupazione inferiore dell'1,2% (-286mila). Sempre nel trimestre crescono le persone in cerca di occupazione (+10,4% pari a 218mila in più) e gli inattivi 15-64 anni (+0,3%, pari a 39mila unità). 

 

Giovani disoccupati di nuovo oltre il 30% - La risalita del tasso di disoccupazione giovanile oltre il 30% a luglio non si vedeva da aprile 2019: secondo l'Istat è in risalita dell'1,5% da giugno e del 3,2% da luglio 2019. "Su base annua - sottolineano all'Istituto di statistica - la disoccupazione cresce tra i minori di 35 anni e diminuisce nelle altre classi". Tra i 25 e i 34 anni il tasso è del 15,9%, quasi il triplo di quello nella fascia 50-64 anni, ed è cresciuto dello 0,9% nell'ultimo mese e dell'1,4% nell'ultimo anno. 

Disoccupazione, lʼandamento negli anni

 

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali