FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Inps: "Un super-ricco su due vive a Milano"

Lo evidenzia il Rapporto annuale dellʼIstituto di previdenza sociale. La seconda classificata è Roma con percentuali "che però non raggiungono un terzo di quelle milanesi"

Inps: "Un super-ricco su due vive a Milano"

Un "super-ricco" su due vive a Milano. A certificarlo è l'Inps nel Rapporto annuale. In particolare, vive nel capoluogo lombardo il 54% del top 0,01% della popolazione, una micro-fascia in cui si colloca chi guadagna più di 533mila euro, e il 42% del top 0,1%, cioè chi prende oltre i 217mila euro annui. La seconda classificata è Roma, "con percentuali che però non raggiungono un terzo di quelle milanesi", sottolinea L'Istituto.

Più si alza l'asticella di quelli che l'Istituto definisce "top earner", più si riscontra una concentrazione al Nord, soprattutto nelle aree urbane.

"L'aumento della concentrazione dei 'top earners' nella provincia di Milano man mano che si sale nella distribuzione del reddito è un fenomeno significativo - spiega l'Inps - e offre spunti di analisi sulla concentrazione geografica del reddito e le sue implicazioni sull'agglomerazione di competenze qualificate e imprese produttive in pochi centri distribuiti in maniera fortemente disomogenea sul territorio nazionale".

Ma non ci sono solo divari territoriali. Il presidente dell'Inps, Pasquale Tridico, nella relazione che ha accompagnato il Rapporto annuale, ha evidenziato "come all'aumentare dei percentili lungo la distribuzione dei salari la quota di donne diminuisce in modo drastico: nel top 10% tale quota si attesta al 23%, nel top 1% si scende al 15% e nel top 0,01% la percentuale di donne è solo del 7,5%".

L'analisi contenuta nel Rapporto conferma inoltre un aumento rilevante nel tempo della soglia necessaria per entrare nel top 0,1% e soprattutto nel top 0,01% della popolazione dei lavoratori: per questo ultimo la soglia aumenta da 220mila euro nel 1978 a 533mila euro nel 2017 (+242%). Per Tridico "ciò suggerisce come negli ultimi decenni la concentrazione degli alti redditi abbia caratterizzato in modo rilevante anche il nostro Paese".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali