FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Guerra e gas russo, via alla stretta sui condizionatori negli uffici pubblici

Dal primo maggio scattano le nuove normative per risparmiare sulla bolletta energetica: il termostato non potrà scendere sotto i 27 gradi. Nuovi valori in vista anche per il riscaldamento invernale

Scatterà dal primo maggio la stretta sui consumi energetici per ridurre la dipendenza dal gas russo.

E si comincia con lo

stop al condizionatore selvaggio negli uffici pubblici

. E' quanto stabilisce un

emendamento al decreto bollette

con le regole che saranno in vigore fino al 31 marzo 2023.

 


Condizionamento e riscaldamento

- La stretta riguarda condizionamento e riscaldamento, ma sono gli impianti per rinfrescare che ci fanno consumare di più: negli uffici il 57% dei consumi energetici annuali è legato infatti ai climatizzatori. Con le nuove regole in inverno non si potrà riscaldare oltre i 19 gradi (oggi ne sono previsti 20) e in estate non si potrà scendere sotto i 27, con due gradi di tolleranza. 


Guerra e gas russo, via alla stretta su termostati e condizionatori negli uffici pubblici


Per il momento le nuove regole non riguarderanno ospedali, cliniche e case di cura. Mentre il governo starebbe valutando una norma anche per risparmiare sull'illuminazione pubblica, riducendo il numero dei lampioni accesi o le ore della luce notturna.


 



 


Risparmi previsti

- Con le norme messe in campo con questo decreto, la previsione è di risparmiare circa 4 miliardi di metri cubi di gas nel 2022. Ancora però non è chiaro chi gestirà i controlli per verificare che le regole vengano rispettate. Le sanzioni previste vanno tra i 500 e i 3mila euro. 


 


Ti potrebbe interessare anche:



Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali