FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Feste, 3,4 miliardi di euro di Made in Italy sulle tavole estere: è record

A trainare il settore è lʼexport di vini, spumanti, panettoni, formaggi, salumi, ma anche di caviale italiano

Feste, 3,4 miliardi di euro di Made in Italy sulle tavole estere: è record

E' record storico per il cibo Made in Italy sulle tavole di tutto il mondo durante le Feste. A trainare il settore è l'export di vini, spumanti, panettoni, formaggi, salumi, ma anche di caviale italiano, per un totale che supera i 3,4 miliardi di euro. L'aumento rispetto all'anno precedente è dell'1%. Lo riferisce Coldiretti, sulla base dei dati Istat. Aumenta il valore delle esportazioni di tutti i prodotti più tipici del Natale, dalla pasta ai dolci.

Bollicine italiane - A guidare la classifica di questo Natale all'estero è lo spumante italiano, con una crescita del 13% delle vendite. Mai così tanti brindisi come quest'anno nel mondo saranno Made in Italy, con la domanda che è aumentata in valore del 5% in Gran Bretagna e del 13% negli Stati Uniti. I due Paesi anglofoni si classificano rispettivamente come il primo e il secondo mercato di sbocco delle bollicine italiane, le quali però vanno forte anche in Francia, patria dello champagne.

Caviale e dolci - Secondo Coldiretti, si tratta di risultati che trainano l'intero settore dei vini, per i quali si registra complessivamente un aumento del 3% in valore dell'export. Ad essere richiesti sono anche il caviale made in Italy, che fa segnare una crescita boom sui mercati internazionali con un +39%, e i dolci nazionali come panettoni, altri prodotti della pasticceria tipica delle feste, in aumento dell'1%.

Pasta, formaggi e salumi - Aumento a doppia cifra (+12%) per le paste farcite tradizionali del periodo freddo, come tortellini e cappelli. In salita anche la domanda di formaggi nostrani, che fanno registrare un aumento in valore delle esportazioni del 4%, così come quella di prosciutti, cotechini e salumi (+1%).

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali