FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Eʼ boom di turisti: 30 mln in viaggioOtto su dieci resteranno in Italia

Secondo Federalberghi il trend turistico è in ripresa (+8,6%) e le località di villeggiatura nazionali hanno un ottimo richiamo soprattutto sui vacanzieri di casa nostra. Ma crescono anche le presenze straniere

E' boom di turisti: 30 mln in viaggioOtto su dieci resteranno in Italia

Crescono gli italiani in vacanza: sono circa il 50%, pari a 30,4 milioni (+8,6% su 2014). Nell'81% dei casi (quasi 25 milioni) rimarranno in Italia, mentre nel 19% dei casi (oltre 5 milioni) andranno all'estero. Il giro d'affari è di 18,3 miliardi rispetto ai 17 del 2014 (+7,7%). Lo afferma un'indagine di Federalberghi. Le regioni più gettonate dai vacanzieri nostrani sono Sicilia (18%), Sardegna (10,4%), Puglia (10,1%) e Calabria (10%).

Ad andare in Sicilia sarà il 48% degli italiani che hanno deciso di passare le vacanze nel loro Paese. E anche quest'anno sarà agosto il mese preferito per partire. A sceglierlo è infatti il 62,5% degli italiani (eravamo al 59,3% nel 2014). In aumento i turisti stranieri, per i quali si prevede una crescita tendenziale pari al 2,5%.

Federalberghi: "Bene gli affari, ma non facciamoci illusioni" - "Vedere che il 48% degli italiani sta scegliendo per le ferie soprattutto il Sud, quale punto nevralgico del riscatto di un'intera area, ci rafforza nel convincimento che l'Italia ha ancora tante doti turistiche da valorizzare", dice il numero uno di Federalberghi Bernabò Bocca, che però invita a non illudersi: "Servono investimenti cospicui".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali