FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Coronavirus, Berlusconi: "Rifiuto Ue su eurobond è scelta miope"

Il leader di Forza Italia spiega che lʼemergenza è una prova cruciale per lʼEuropa, se fallirà "lʼUnione non si risolleverà dalla crisi"

"L'Europa non deve aiutare noi, l'Ue deve aiutare se stessa perché né la pandemia né la crisi economica si battono senza uno sforzo collettivo e coordinato. Ed è per questo che ho definito miope il rifiuto di alcuni Paesi degli eurobond". Lo afferma Silvio Berlusconi. Il leader di Forza Italia poi elogia "il premier albanese per il suo gesto. L'Albania è una piccola nazione ma è una terra di antiche civiltà".

L'emergenza coronavirus "è una prova decisiva per l'Europa, deve dimostrare di essere una comunità di popoli legata da comuni valori e da una comune appartenenza alla civiltà occidentale, solidale al proprio interno e capace di usare la propria forza economica per uscire da una crisi che potrebbe diventare gravissima. Se non lo farà sarà un fallimento da cui non si risolleverà più", spiega Berlusconi.

 

"Mi auguro che le classi dirigenti se ne rendano conto", sottolinea il leader Fi ribadendo: "Non si tratta di salvare noi l'Europa deve aiutare se stessa", perché questa emergenza "non si batte senza un grande sforzo collettivo e coordinato".

 

"Questa situazione comporta disagi e danni economici per tutti gli italiani ma per una parte significativa della popolazione è un autentico dramma. Si sono trovati letteralmente alla fame senza nessun reddito - aggiunge Berlusconi -. E' ovvio che a queste persone vada offerta una soluzione subito, nelle prossime ore, invece il governo è in ritardo. Ha stanziato una cifra inadeguata e non c'è ancora chiarezza su come le risorse andranno distribuite".  "Servono più risorse e rapidamente a chi ne ha bisogno. Penso alla social card realizzata dal mio governo", prosegue. 

 

Il leader azzurro infine annuncia la proposta lanciata dall'opposizione. "Il nostro piano prevede 100 miliardi, sperando che bastino, per finanziare sanità, spesa sociale e imprese. Serve liquidità al mercato per difendere il nostro tessuto produttivo, lo Stato deve dare la sua garanzie alle banche sui prestiti alle imprese, questo è fondamentale per salvaguardare la continuità aziendale e i posti di lavoro", conclude.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali