FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Carige, lʼassemblea dei soci approva lʼaumento di capitale da 700 milioni

Via libera al piano di salvataggio e rilancio dellʼistituto di credito ligure proposto dai commissari straordinari

Carige

L'assemblea degli azionisti di Banca Carige ha approvato la proposta di aumento di capitale per 700 milioni di euro, con il salvataggio da 900 milioni complessivi che sarà sostenuto in gran parte dal Fondo interbancario, con la trentina Cassa centrale banca, holding del credito cooperativo, che in un paio d'anni potra' prendere il controllo della banca ligure. Decisiva l'assenza della famiglia Malacalza, primo azionista con il 27,55%.

Un risultato alla vigilia tutt'altro che scontato. Il capofamiglia Vittorio Malacalza ha in realtà seguito gran parte dei lavori precisando però di farlo "come piccolo azionista" (ha uno 0,3%), per abbandonare poi verso la fine degli interventi dei soci. Al voto finale 1.200 azionisti (20.426 presenti anche con le deleghe) con il 47,66% hanno approvato l'operazione in larghissima maggioranza (il 91% dei presenti, pari al 43,4% del capitale).

I ringraziamenti di tutti sono quindi andati subito alla famiglia che ha messo 420 milioni in Carige, silente da settimane sull'operazione, mentre si apre ora la nuova incognita su eventuali azioni legali per il recupero di parte dell'investimento perso. "Il loro comportamento ha consentito all'operazione di essere approvata, siamo grati a tutti i soci a iniziare da loro", ha comunque detto il commissario Carige Fabio Innocenzi.

"E' stata una scelta consapevole e dal mio punto di vista generosa", ha aggiunto l'altro commissario Pietro Modiano. "C'e' stato un atteggiamento oggettivamente assennato", ha aggiunto il presidente del Fitd Salvatore Maccarone. "C'è da essere sollevati", ha commentato, altrimenti "sarebbe stato un disastro senza proporzione".

"Su Banca Carige avevamo promesso una soluzione di mercato e cosi' e' stato. In questo modo è stata preservata e rilanciata un'azienda che è un prezioso polmone finanziario per la Liguria e per i suoi cittadini", ha commentato in un tweet il presidente del consiglio Giuseppe Conte. "Ringraziamo gli azionisti, i commissari e i lavoratori per il senso di responsabilita' e l'impegno dimostrato", hanno aggiunto il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti e il sindaco di Genova Marco Bucci.

"Carige è salva", "ci siamo tolti un bel peso. La banca finalmente è libera e può pensare veramente al futuro", ha sottolineato Modiano. Ora "dobbiamo avviare le procedure per l'aumento di capitale". "Cassa Centrale Banca ha preso il suo tempo per prendere una decisione", con un'opzione per acquistare entro fine 2021 le quote di controllo che inizialmente andranno al consorzio di banche del Fitd, anche tramite lo Schema volontario. La realizzazione dell'aumento di capitale dovrebbe venir realizzata a fine anno, con una nuova probabile proroga dei commissari.

Si potrà cosi' "voltare pagina e partire con la Carige ben patrimonializzata", ha spiegato Innocenzi, sottolineando più volte che quella con Ccb "è una bella operazione industriale". Più in generale, Carige "finalmente ha un futuro davanti". "Ci guadagnano tutti. Ci guadagna la banca, il territorio, Genova, il sistema bancario, gli azionisti che si sono sacrificati tantissimo, ci guadagnano i dipendenti".

I sindacati hanno sottolineato "la responsabilita' e il buon senso" (Lando Sileoni, Fabi), esprimendo "forte soddisfazione" (Massimo Masi, Uilca), promettendo di vigilare sulle ricadute occupazionali (Riccardo Colombani, First Cisl). L'esborso del Fitd in una liquidazione coatta di Carige con la protezione dei depositi sotto i 100mila euro veniva stimato attorno agli 8 miliardi. Mentre non era chiara la percorribilità di una ricapitalizzazione preventiva dello stato o di una risoluzione.