FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Boom di pensioni in Italia, studio: un assegno per ogni famiglia

Secondo uno studio, il nostro Paese "batte" la Svezia sul piano del welfare: nel 2016 la spesa per previdenza, assistenza e sanità è stata pari al 57% delle entrate, un valore in più rispetto al Paese nordico

Boom di pensioni in Italia, studio: un assegno per ogni famiglia

In Italia si conta una pensione per ogni famiglia: è quanto emerge dal rapporto sul bilancio del sistema previdenziale curato dal Centro studi e ricerche "Itinerari previdenziali". Calcolando gli assegni previdenziali e quelli assistenziali, cresce ancora la relazione tra "prestazioni in pagamento e popolazione, che raggiunge 2,638 - afferma lo studio -, con una prestazione ogni 2,638 abitanti, in pratica una per famiglia".

"Cio' indica l'elevato numero di prestazioni in pagamento, spesso meramente assistenziali, e quanto siano sensibili i cittadini all'argomento pensioni", si legge ancora nel documento. La ricerca ricorda inoltre come tra i 16,1 milioni di pensionati italiani "più di 8 milioni", quindi la metà, siano "totalmente o parzialmente assistiti dallo Stato".

Sul piano del welfare, il nostro Paese "batte" la Svezia, considerata la "prima delle classe": la spesa nel 2016 per previdenza, assistenza e sanità ha superato infatti il 57% delle entrate. "Per il 2016 - si legge nel report - su 830 miliardi di spesa pubblica totale, per sanità, pensioni e assistenza abbiamo speso 452 miliardi, pari al 54,4% del totale e di cui circa 40 a debito. Se calcoliamo tale spesa sulle entrate, l'incidenza aumenta al 57,32%, un valore piu' alto di quello raggiunto" dal Paese nordico.

Enorme evasione fiscale e contributiva - Analizzando i dati, viene fuori che "i dipendenti pubblici, che rappresentano circa il 17% del totale dei pensionati, pagano circa un terzo di tutte le tasse". Da qui i ricercatori affermando che, "considerando che i redditi dei pubblici dipendenti sono simili a quelli del settore privato, emerge l'enorme evasione fiscale e contributiva di molti settori che ha determinato pensioni basse". I calcoli evidenziano in sostanza che "l'intero onere fiscale sulle pensioni grava sul 20% dei pensionati" e "in gran parte su quei 1,4 milioni di pensionati che hanno pensioni sopra i tremila euro lordi al mese".

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali