FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

“Prime Air”, via libera ad Amazon per la consegna con i droni in 30 minuti

La società di Jeff Bezos ha ottenuto il permesso per la consegna aerea ai propri clienti. Parte la "caccia" ai droni di Google, che sono già attivi

Guardare in alto e vederci consegnare il nostro pacco da un drone pochi minuti dopo l'acquisto. Non si tratta di un film di fantascienza, ma del possibile futuro che aspetta il settore delle consegne a domicilio, cresciuto particolarmente in tempi di coronavirus. Il gigante dell'e-commerce Amazon, fondata dall'uomo più ricco del mondo, Jeff Bezos, è pronta a lanciare il suo servizio denominato ‘Prime Air'. La società ha infatti recentemente ottenuto l'approvazione da parte della Federal Administration Aviation per l'utilizzo di droni per le consegne a domicilio, riconoscendo ad Amazon lo status di ‘vettore aereo' autorizzato.


LA CONSEGNA IN SOLI 30 MINUTI
I droni incaricati delle consegne saranno completamente autonomi, in quanto controllati dalla centrale remota e potranno impiegare anche solo mezz'ora per la consegna, a partire dal momento dell'acquisto online. Il servizio sarà inizialmente sperimentato solo negli Stati Uniti per poi arrivare in Italia e in Europa nei prossimi mesi.


LA SPERIMENTAZIONE
Ottenuto i permessi, Amazon ancora non è pronta a far partire il servizio su larga scala e attualmente sono in corso diverse sperimentazioni per provare la tecnologia. La società di Bezos ha dichiarato che utilizzerà la certificazione FAA per avviare i test di consegna ai clienti, dopo aver già effettuato rigorosi addestramenti, mentre ha già presentato prove dettagliate circa la sicurezza delle operazioni di consegna con i droni. “Questa certificazione è un importante passo avanti per Prime Air e indica la fiducia della FAA nelle procedure operative e di sicurezza di Amazon per un servizio autonomo di consegna dei droni che un giorno consegnerà i pacchi ai nostri clienti in tutto il mondo”, ha dichiarato David Carbon, vicepresidente di Prime Air. “Continueremo a sviluppare e perfezionare la nostra tecnologia per integrare completamente i droni di consegna nello spazio aereo e lavoreremo a stretto contatto con la FAA e gli altri regolatori di tutto il mondo per realizzare la nostra visione di 30 minuti di consegna”, ha aggiunto.


LA CONCORRENZA DI GOOGLE
I cieli dei droni di Amazon, però, rischiano di essere già affollati. Il servizio di consegna aerea è stato appena attivato dalla società Wing, di proprietà di Google Alphabet, che ha già consegnato caffè e generi alimentari a Logan negli Stati Uniti, grazie alla partnership con la catena di Walgreens e con FedEx.  Il servizio promette di consegnare la merce “entro cinque o dieci minuti” e questa possibilità è stata subito sfruttata da una società produttrice di caffè artigianale, Slacks Creek. Il proprietario, Alex Milosevic, ha allestito una macchina per il caffè presso il suo magazzino, organizzando la consegna a domicilio ai clienti in pochi minuti grazie all'intervento dei droni. “Sono così stabili quando volano che non si rischiano perdite”, ha dichiarato Milosevic.


Contenuto a cura di Financialounge.com