FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Nelle saline di Carloforte un nido artificiale per proteggere gli uccelli migratori

Il progetto di tutela e ripristino della fondazione MEDSEA in collaborazione con il Comune di Carloforte e la Lega Italiana Protezione Uccelli

Ufficio stampa

Le zone umide sono una delle risorse ambientali più importanti del nostro pianeta in quanto serbatoi di biodiversità e produttività naturale. Le

Saline di Carloforte

, tra queste, ospitano alcune delle più importanti rarità avifaunistiche della Sardegna, che tuttavia sono in pericolo, soprattutto durante il periodo di nidificazione, a causa dei disturbi di tipo antropico e della presenza di animali randagi. In questo contesto, la

Fondazione MEDSEA

ha avviato una collaborazione con il

Comune di Carloforte

nell'isola di San Pietro e con la

LIPU

(Lega Italiana Protezione Uccelli) per la conservazione del sito naturale "Ex Saline di Stato di Carloforte", con l'obiettivo di tutelare e conservare l'ecosistema e l'habitat naturale con le diverse specie faunistiche e vegetali presenti. Questa collaborazione ha permesso lo sviluppo di un progetto “Migliorare la protezione degli uccelli migratori che svernano e nidificano a Carloforte”, il cui obiettivo è quello di preservare le saline come spot cruciale per gli uccelli migratori. Il progetto è supportato anche attraverso il “Patagonia Environmental Grants Program Fund”.


Saline di Carloforte: un punto di riferimento per gli uccelli migratori 

L'Associaizone MEDSEA ha avviato una collaborazione con il Comune di Carloforte nell'Isola di San Pietro e la LIPU (Lega Italiana Protezione Uccelli) per la conservazione del sito naturale «Ex Saline di Stato di Carloforte» con l'obiettivo di tutelare e conservare l'ecosistema e l'habitat naturale con le diverse specie faunistiche e vegetali presenti.  

Leggi Tutto Leggi Meno


Il progetto mira a riqualificare e ripristinare le sponde interne della salina per proteggere le specie avifaunistiche più a rischio dalla presenza di numerosi e persistenti disturbi e minacce" ha spiegato Alessio Satta, presidente della Fondazione MEDSEA. “Inoltre, a supporto dell’azione di tutela, si intende sensibilizzare i fruitori della salina sulle specie migratorie, così da contribuire alla loro conservazione e al monitoraggio”.


La natura, in quarant’anni d'inattività delle saline, si è re-impossessata del suo habitat naturale, fortunatamente mai compromesso con decine di centinaia di fenicotteri e numerose altre specie” racconta Luciano Durante, responsabile dell’Oasi Lipu di Carloforte. La riqualificazione, il ripristino degli argini e di alcune “barriere cuscinetto” diventano altresì importanti per favorire e tutelare la nidificazione di molte delle specie presenti o di nuove altre. “L’Isola di San Pietro è un importante Zona Speciale di Conservazione. In questo quadro, - spiega il sindaco di Carloforte, Stefano Rombi - le Saline costituiscono un ambito privilegiato, sia di natura culturale, sia di tipo ambientale.” 


Tra gli obiettivi del progetto, il miglioramento della salute degli habitat presenti e dello stato di conservazione degli ecosistemi, che garantirà il mantenimento del numero di specie nidificanti e favorirà l’incremento del numero di specie protette come il Gabbiano Corso nonché la nidificazione di nuove specie come il Fenicottero. I lavori inizieranno entro l’anno e dovranno concludersi entro aprile 2023.
 


TI POTREBBE INTERESSARE

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali