FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Rugby, televisione, vita spericolata:a Tramontin bastano tre dita

Daniela Scalia accompagna il partner di storia (e storie) di un atleta-giornalista-autore-educatore del tutto speciale

Rugby, televisione, vita spericolata:a Tramontin bastano tre dita

Vi ricordate di quando abbiamo fatto la conoscenza di Robin Williams? Quando tutti lo chiamavamo Mork e cercavamo di imitare divertiti il suo saluto, medio con l'indice, anulare col mignolo, Nano Nano, a mo' di forbice. Bene, Luca Tramontin è in modalità Nano Nano sulla destra dalla nascita. Uniti per sempre, tipo gruppo laocoontico, anulare e mignolo, indice e medio come da foto allegata, sorta di Google Map dei piccoli, insignificanti fastidi depositati tipo detriti dall'incidente alla radice. Effetti speciali da Talidomide, i medici lo somministravano alle mamme in attesa tra gli anni '50 e '60 e le mamme poi vedevano uscire figli menomati, malformati, gambe, braccia, mani, come nel caso di Tramontin.

Che tuttavia, dotato di centimetri, deltoidi e soprattutto di un'anima priva di codice a barre, attraversata da mille e mille segnali, non si è buttato troppo giù: e in attesa che lo Stato riconosca anche a lui - nel prossimo febbraio felice 50enne - il risarcimento per una questione di 54 giorni, ha messo insieme una vita che vale almeno un libro, "In onda con tre dita", puntualmente scritto con la sua fedelissima "partner in crime" Daniela Scalia, telegiornalista altrettanto tellurica, mosca bianca che ha portato in discarica lo sgabello e ha dalla grammatica alla pratica degli sport ovali che ha raccontato - primissima tra le donne - tra tv e web. E in onda con Scalia ci sono sempre stati (e ci sono) il colosso Luca e le sue tre dita con cui - e in questo caso è l'origine della specie sul confine normodotati/diversamente abili - è arrivato comunque a giocare in Serie A di rugby, alle selezioni nazionali, e già over 40 nella Nazionale ungherese. E ancora nel campionato delle più sperdute province australiane, dove fa definitivamente amicizia con il football australiano, ibrido davvero ranchy tra calcio e rugby, buono da portare, insegnare e diffondere nel nostro paesello un po' pigro, tant'è vero che per dare finalmente sfogo alla passione sportiva di una vita, l'hockey su ghiaccio, è emigrato nel vicino Canton Ticino.


Ma come hockey, non si stava parlando di rugby? Beh, sì, ma allora se è per questo bisogna allargare il panorama anche alla musica rock, ascoltata, amata (oh, i Rolling Stones), studiata, suonata, composta, interpretata, non diventata professione per il consueto soffio. Oppure alle lingue straniere (quota sette, natìo dialetto bellunese escluso), agli studi (lauree quota due), ai giornali. E anche alla tv, visto che tra Sky, Mediaset, Sportitalia, varie ed eventuali Tramontin ha fatto pressoché tutto, o almeno tutto quello che si poteva fare dentro e fuori dai confini di "commentopoli", una storia dentro le tante storie del volume in cui si esplica in maniera chiara ed esaustiva come anche una apparentemente semplice telecronaca o trasmissione di uno sport cosiddetto minore - e quindi teoricamente meno visibile e strategico -, passi da meccanismi così tipicamente, inesorabilmente italiani. Luca Tramontin non è una star e probabilmente chi non ha avuto a che fare con palle ovali e dischi non lo conosce. Però più o meno tutti abbiamo avuto a che fare con il cubo di Rubik, sei facce da ottenere girando e girando tra milioni di coloratissime combinazioni, smoccolando un poco, a volte perdendo la pazienza, ma divertendosi un casino perché non sai mai quello che ottenevi un secondo dopo. Ecco, "In onda con tre dita" è una vita di Rubik, scandita anno per anno, e nemmeno lo stesso Tramontin è ancora riuscito a risolverla, a spedire tutti i colori al posto giusto. L'unica cosa certa è che la prossima rullata del cubo è una serie tv di cui sarà autore e protagonista, Sport Crime, era ora che qualcuno ci pensasse, almeno un po' di fiction tra tanti crimini sportivi veri. E l'altra cosa certa, è che una vita di Rubik ci si diverte, a viverla. E un po' anche a leggerla.

Luca Tramontin e Daniela Scalia

IN ONDA CON TRE DITA
pagg.144, Euro 14,00
Miraggi Edizioni

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali