FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

"Può essere stato dipinto solo da un pazzo", fu Munch a scrivere l'enigmatica frase su "L'Urlo"

Per decenni la mistoriosa iscrizione ha affascinato gli esperti: in molti pensavano fosse un atto di vandalismo. Oggi la rivelazione da parte del Museo Nazionale della Norvegia di Oslo

Ansa

"Può essere stato dipinto solo da un pazzo" è il misterioso graffito sul dipinto “L’Urlo” di Edvard Munch che da decenni affascina gli esperti. Da oggi, però, fine del mistero: a scrivere quella frase è stato lo stesso autore nel 1893. La scoperta è stata resa possibile grazie alla tecnologia a raggi infrarossi e all'analisi della grafia. Il verdetto è stato formulato dai curatori del Museo Nazionale della Norvegia di Oslo nel quale l'opera è custodita.   

Gli esperti conoscevano da tempo la frase presente nell’angolo in alto a sinistra del dipinto, ma sono rimasti sempre incerti riguardo alla sua origine. L’iscrizione a matita fu aggiunta sul dipinto anni dopo che Munch lo completò nel 1893, il che portò alcuni a credere che potesse essere stato inserito da qualcun altro. A  lungo i critici d’arte si sono anche chiesti se il graffito fosse un atto di vandalismo compiuto da uno spettatore indignato.

 

Ora però fine del mistero: il Museo Nazionale è giunto alla conclusione che “le parole sono state scritte proprio da Munch” dopo aver utilizzato la tecnologia più sofisticate per analizzare la grafia e confrontarla con i suoi diari e lettere.

 

Munch, secondo i suoi diari, rimase profondamente ferito dalla reazioni suscitate da “L’Urlo” e si ritiene che sia tornato sul dipinto per aggiungere la sua dichiarazione a matita in seguito. Del resto lo stesso era noto per aver avuto problemi di salute mentale per tutta la vita.

 

 

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali