FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Lutto nel mondo dell'arte: addio a Ulay, storico compagno di Marina Abramovic

Lʼartista tedesco aveva 76 anni. Da tempo era malato di cancro e aveva trasformato la sua malattia nella sua ultima grande opera


E' morto a 76 anni l'artista tedesco Ulay (pseudonimo di Frank Uwe Laysiepen). Malato da tempo di cancro, è morto a Lubiana, in Slovenia, dove viveva da 10 anni. Per oltre 40 anni è stato una delle figure chiave della Performance Art ma era diventato famoso anche per la sua relazione con Marina Abramovic. Celebre il video della performance della Abramovic in cui i due si rincontravano dopo anni.

.Alla sua malattia Ulay aveva dedicato anche un documentario intitolato "The Project Cancer", diretto da Damjan Kozole. Proprio il regista ha dato la notizia della morte dell'artista, con un post su Facebook in cui lo ricordava. "Ulay ci ha lasciato la scorsa notte - ha scritto. Per onorare la sua memoria condivido alcune sequenze della rievocazione di Fototot (La morte della fotografia) che abbiamo fatto insieme. Riposa in pace amico mio". 

 

ulay

 

Nato a Solingen il 30 novembre del 1943, Ulay aveva incontrato Marina Abramovic nel 1976 ad Amsterdam, dove si era recato, dopo aver abbandonato moglie e figlio piccolo, per unirsi al movimento di ispirazione anarchica Provo. Con la Abramovic instaurò un sodalizio personale e creativo durato 12 anni. Alcune delle loro opere, come "Relation Space", alla Biennale di Venezia, hanno segnato la storia della Performance Art. Nel 1988 il sodalizio si chiude tra ostilità e veleni, ma anche l'addio diventa occasione di performance artistica: in "The Lovers: The Great Wall Walk", i due partono da due estremi opposti della Grande Muraglia cinese per incontrarsi a metà strada dopo 90 giorni e dirsi addio..

 

La riappacificazione avverrà nel 2010, al Moma di New York, durante "The Artist Is Present", una performance della Abramovic in cui l'artista, seduta a un tavolo, incontra senza parlare, ma solo con un dialogo fatto di sguardi, chiunque voglia presentarsi a lei. Tra questi c'è Ulay. Il loro incontro, immortalato in un video, fa il giro del mondo ed emoziona milioni di persone.

 

L'ultimo grande progetto artistico di Ulay è la sua malattia. Trasferitosi a vivere in Slovenia nel 2009, due anni più tardi gli viene diagnosticato un cancro. "The Project Cancer" è un documentario in cui lui si filma e si fotografa mentre visita i luoghi più importanti della sua vita, tra un ciclo di chemioterapia e l'altro. 

 

Intanto la Abramovic ha ricordato l'ex compagno con un post su Instagram. "E' con grande tristezza che ho saputo della morte del mio amico ed ex partner Ulay. E' stato un artista e una persona eccezionale, che mancherà profondamente a tutti. In un giorno come questo, è di conforto sapere che la sua arte e la sua eredità vivranno per sempre". 

 

 

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali