FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

“Steakhouse e Macellerie d'Italia”: la prima guida dedicata

Trecentocinquanta pagine per 400 realtà carnivore sparse in tutta la penisola: da Nord a Sud, isole comprese, le storiche conferme e le novità emergenti

Il buono e dove si può trovare 

S’intitola “

Steakhouse e Macellerie d’Italia

” per tutti gli

appassionati di carni e braci

. Una novità assoluta per il panorama editoriale italiano, poiché

nessuno, fino ad oggi

, aveva dedicato pagine e pagine solo e soltanto ai migliori

indirizzi "di carne" dello stivale

.


 


Trecentocinquanta pagine utili a raccontare oltre

400 realtà

carnivore sparse per tutta la penisola: è la

prima guida italiana

dedicata a questo

settore della gastronomia

. Un lavoro che

da Nord a Sud, isole comprese

,

racconta storiche conferme

e va a

scovare novità emergenti

. Nella guida sono presenti

tutte le province italiane

.


 


La pubblicazione di questo lavoro è una grande novità: a curare il progetto è

Michele Ruschioni

, giornalista e youtuber romano, fondatore di Braciamiancora, network editoriale dedicato al mondo della carne.


 


In Italia esistono guide gastronomiche di ogni genere, dal sushi alla pizza, passando per il pianeta gourmet, mancava un lavoro che si concentrasse sulle macellerie e le steakhouse”, spiega Ruschioni che ha fondato Braciamiancora nel 2016 con lo scopo di raccontare il pianeta carne. “L’idea di pubblicare un lavoro del genere nasce dalle continue richieste dei nostri follower e da una carenza generale sull’argomento. Insomma, ci siamo trovati di fronte ad un vuoto editoriale che abbiamo deciso di colmare”.


 


La guida è acquistabile online sulle piattaforme di e-commerce, una decisione che Ruschioni spiega in modo puntuale: “Oggi l’editoria vive una fase di transazione e cambiamento storico, nel nostro caso è stato automatico bypassare le case editrici classiche perché essendo nati sui social abbiamo un pubblico fidelizzato e fedele e tramite i nostri canali siamo in grado di comunicare loro l’avvenuta pubblicazione di questo lavoro non dovendo per forza arrivare in libreria. Sono molti gli youtuber o gli influencer che preferiscono pubblicare libri in questo modo”.


 


Giorgia Brandolese


A cura di

Indira Fassioni


Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali