Anelli di crespelle al formaggio e funghi

Difficoltà: facile
28 Nov 2019 - 07:00

Questa ricetta è particolare ed estremamente raffinata: il gusto morbido e ricco dato dal formaggio contrasta piacevolmente con la sapidità dei funghi. Troverete la ricetta degli Anelli di crespelle al formaggio e funghi nel numero Speciale Natale "Cotto e mangiato" insieme a tante altre ricette per rendere le vostre Feste indimenticabili

Ingredienti


Per le crespelle
farina: 50 g
uova: 2
latte: 150 ml
burro: 40 g

per il ripieno
latte: 500 ml
burro: 50 g
farina: 50 g
Parmigiano Reggiano: 100 g
Emmental: 100 g

per i funghi
porcini secchi: q.b.
aglio: q.b.
olio Evo: q.b.

PER LE CRESPELLE mescolate con l'aiuto di una frusta farina, uova, latte e il burro già sciolto, fino ad ottenere una pastella priva di grumi. Lasciate riposare per almeno 30 minuti. Intanto mettete in ammollo i funghi porcini nell'acqua per 30 minuti. Poi, trasferiteli in padella con olio extra vergine e uno spicchio d'aglio e fateli cuocere almeno 5 minuti. Riprendete al pastella, scaldate una padella antiaderente e versatene circa un mestolo; quando i bordi si rapprendono, girate dall'altra parte. Togliete la crespella dal fuoco e cuocete le altre, fino ad esaurire la pastella. 

PER IL RIPIENO fate scaldare il latte. A parte, sciogliete il burro in un pentolino, quindi aggiungete lentamente la farina e amalgamate. Versate il latte caldo e l'Emmental ridotto a cubetti, mescolando bene per farlo sciogliere. Amalgamate il tutto fino a quando si addensa. Togliete dal fuoco e unite il Parmigiano Reggiano grattugiato, mescolando in modo da lasciarlo sciogliere.  

FARCITE le crespelle con la crema di formaggio, tenendone un po' da parte, quindi arrotolatele bene su se stesse e, con un coltello affilato, ricavate degli anelli dello spessore di circa 7-8 cm. Trasferiteli in una pirofila e cuocete per circa 10 minuti a 180°C. Per servire, distribuite nei piatti la crema di formaggio tenuta da parte e adagiatevi gli anelli. Guarnite con il Parmigiano Reggiano grattugiato e qualche fungo. 

Commenti (0)

Disclaimer
Inizia la discussione
0/300 caratteri