FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Cibus 2022: dal 3 al 6 maggio a Parma

Il meglio del settore Food Made in Italy, evento di riferimento e vetrina internazionale 

Cibus 2022

In un anno difficile per l’agroalimentare italiano, stretto tra inflazione e rischio di flessione dei consumi interni, torna la

21a edizione di Cibus a Parma dal 3 al 6 maggio

, confermando la

ricca presenza di buyer esteri

per un

export all’insegna della qualità e dell’eccellenza

.


 


Industria, Agricoltura e Distribuzione

si confronteranno per

gestire le problematiche di questo periodo

, sostenuto grazie all’arrivo degli investimenti del PNRR e la continua crescita dell’export nelle geografie chiave, che possono consentire un ulteriore crescita del comparto nel medio periodo.


 


Organizzato da Fiere di Parma e Federalimentare

, Cibus 2022 vedrà coinvolti i maggiori rappresentanti della filiera che si incontreranno nella

Food Valley

per implementare i propri assortimenti con prodotti Authentic Italian offerti da oltre

3.000 espositori

.


 


Saranno presenti all’evento anche

50.000 operatori professionali italiani della Distribuzione e della Ristorazione

, che avranno la possibilità di relazionarsi con i fornitori, in modo da trovare idee e soluzioni sostenibili per tutti i canali del Food&Beverage.


 


I top buyers italiani ed esteri avranno l’occasione di partecipare a

visite guidate e percorsi tematici

in fiera e sul territorio, grazie al programma “

Cibus destination

”, dedicato alle produzioni tipiche in nome della territorialità e della sostenibilità.

In esposizione

ci saranno circa

mille nuovi prodotti

che le aziende alimentari stanno immettendo nei mercati.


 


Dopo due anni di pandemia che ha penalizzato sopratutto il settore degli eventi,

Cibus torna con la missione

condivisa ormai da 40 anni con Federalimentare:

difendere l’authentic Italian

e supportare le nostre esportazioni. Ed è il

Presidente di Federalimentare, Ivano Vacondio

, a sottolineare l’importanza del food&beverage italiano: “Se c'è una cosa che gli ultimi anni ci hanno insegnato è l’importanza, data troppo spesso per scontata, del food&beverage. Internamente, il food&beverage rappresenta un vero e proprio vettore di coesione sociale, mentre se guardiamo all’export, le nostre eccellenze nel mondo continuano a rappresentare una fonte di ricchezza tramite la quale possiamo aiutare l’economia del Paese. E Cibus, come vetrina dei prodotti alimentari del Made in Italy deve ricordarci proprio questo: anche in condizioni difficili come quella che stiamo affrontando, è importante celebrare i nostri prodotti, farlo con buyer italiani ed esteri, ricordando il grande valore di ciò che produciamo in termini economici e in termini sociali”.


 


L’atteso evento, inaugurato da

Stefano Patuanelli, Ministro delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali

e da

Manlio Di Stefano, Sottosegretario di Stato al Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale

, sarà il modo migliore per

far tornare il Made In Italy al suo splendore

, raccontandone l’evoluzione e dimostrando la sua ineguagliabile forza nell’affrontare tempi difficili come quelli appena trascorsi.


 


Di

Indira Fassioni 


Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali