FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Usa, furetto clonato per salvare la sua specie dall'estinzione

Elizabeth Ann è nata dalle cellule congelate di Willa, un esemplare vissuto trent'anni fa

Un furetto clonato per salvare la sua specie dall'estinzione

Per la prima volta un esemplare di una specie classificata come minacciata, il furetto dai piedi neri, è stato clonato per aumentarne le possibilità di sopravvivenza. L'animale, battezzato Elizabeth Ann, è nato dalle cellule congelate di Willa, vissuta trent'anni fa. Il clone è nato a dicembre da una madre surrogata, ma l'US Fish and Wildlife Service ha rivelato la riuscita della clonazione solo pochi giorni fa.

Il furetto dai piedi neri è stato dichiarato estinto nel 1979, ma due anni dopo un proprietario terriero del Wyoming ha scoperto una piccola popolazione superstite che viveva nei suoi terreni, e con quel gruppo è stato dato il via a un programma di ripopolamento: tutti i furetti piedi neri oggi esistenti discendono però da sette esemplari, che hanno quindi solo una minima variazione del pool genetico che, sottolinea l'agenzia federale americana, "spesso rende la specie più suscettibile a malattie e anomalie genetiche".

 

Per aumentare la diversità e potenziale le possibilità di sopravvivenza, è stato così deciso di tentare la via della clonazione di Willa, un esemplare che, morto trent'anni fa, aveva una maggiore diversità genetica rispetto all'attuale popolazione di furetti dai piedi neri. La speranza è che la diversificazione del patrimonio genetico possa dare una spinta alla ripopolazione.

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali